Anche dall'orgoglio salva il tuo servo

peccato originale"Anche dall'orgoglio salva il tuo servo *
perché su di me non abbia potere;
allora sarò irreprensibile, *
sarò puro dal grande peccato." (Sl. 19,14)

--

La "fascinazione" che il diavolo compie non è manichea,
ma subdola.
Quella di illudere il "fedele" che compiere bene il male
renda il male un bene.
Ed è fascinazione che compie da Gen. 3 ingannandoci e legando tale distorsione alla stima di sé, al "bisogno di identità".

Purtroppo tale inganno produce il primo infausto effetto non solo distorcendo il principio ed il valore che da esso deriva, ma anzitutto disordinando, dal di dentro, il cuore dell'uomo.

Amplificando la ferita con l'illusione di guarirla.

E l'uomo è sempre più mendico di bene
e sempre più lontano da Dio
e più vicino al suo io ferito e malato.

E più si avvicina al sé ferito
più si allontana dal suo vero sé.

Davanti al peccato più evidente e grossolano
questa è opera sopraffina
che porta le vestigia del "grande peccato".