contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

È di queste ore il fiorire tra i giornali orientati al mainstream (vd corriere, ad esempio) alcune dichiarazioni di cui non vi è traccia del Card. Bassetti Presidente CEI.
Questo è il testo che viene fatto girare senza riferimento alcuno:

 
Alle ore 12 di oggi, il Santo Padre Francesco si è affacciato alla finestra dello studio nel Palazzo Apostolico Vaticano per la recita del Regina Caeli con i fedeli e i pellegrini riuniti in Piazza San Pietro.
 
Alle ore 10.00 di questa mattina, presso l’Altare della Cattedra, nella Basilica Vaticana, il Santo Padre Francesco ha celebrato la Santa Messa per la comunità dei fedeli del Myanmar residenti a Roma.
 
Oggi, nel Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre ha ricevuto in Udienza i Membri dell’Associazione “Meter”.
 
Pubblichiamo di seguito il testo del Videomessaggio che il Santo Padre Francesco ha inviato ai partecipanti all’“Incontro per un Dialogo Fraterno 2021”, promosso in modalità online dalla Consultazione Carismatica Italiana (CCI), formata da responsabili del Rinnovamento Carismatico Cattolico e da diverse Chiese Evangeliche italiane, che si tiene oggi, sabato 15 maggio 2021, sul tema “Fraternità in Cristo” - «Va’ e di’ ai miei fratelli che io torno al Padre mio e vostro, Dio mio e vostro» (Gv 20:17):
 
Sono passati 130 anni dalla pubblicazione della lettera enciclica di Papa Leone XIII “Rerum Novarum” promulgata il 15 maggio 1891. In occasione di specifici anniversari di questo testo sono anche state pubblicate encicliche di altri Pontefici. A questo pilastro della dottrina sociale della Chiesa è dedicata la puntata numero 80 di “Doppio Click”, programma della Radio Vaticana. Tra gli ospiti, l’economista Stefano Zamagni.
Leggi su Vaticannews.va


 
 
Il cardinale vicario di Roma Angelo De Donatis ha presieduto il rito che ha portato agli altari padre Francesco Maria della Croce Jordan fondatore della Società del Divin Salvatore e della Congregazione delle Suore del Divin Salvatore: il testimone della sua santità "passa nelle mani di ciascuno di noi”.
Leggi su Vaticannews.va


 
 
Di fronte agli scontri tra Gaza e lo stato ebraico, e alla violenza tra ebrei e arabi in Israele, il Patriarcato latino di Gerusalemme invita a una preghiera di "intercessione urgente per la giustizia e la pace" il 22 maggio.   Leggi su oraprosiria.blogspot.com


 
Almeno 139 morti, tra i quali quaranta bambini e venti donne. Questo l’ultimo tragico bilancio delle vittime palestinesi causate dall’inizio del conflitto, che anche in Israele ha causato nove morti. Nella notte raid israeliani hanno continuato a colpire la Striscia di Gaza. L’episodio più cruento è avvenuto nel campo profughi di Al Shati, nel nord della Striscia, dove le bombe israeliane hanno distrutto un palazzo di tre piani, uccidendo un’intera famiglia: dieci persone, tra le quali due donne e otto bambini, secondo quanto riporta l’agenzia palestinese Maan. L’unico sopravvissuto è un bambino di un mese soltanto. Secondo fonti delle Nazioni Unite almeno 10.000 palestinesi sono stati costretti a fuggire dalle loro case a causa delle operazioni militari in corso. Israele ha denunciato il lancio di 200 razzi da Gaza nelle ultime 12 ore. Questa mattina le sirene di allarme sono scattate a Tel Aviv a causa di una serie di razzi esplosi da Hamas, uno dei quali ha colpito un edificio nella zona di Ramat Gan.
Leggi su Osservatoreromano.va
 
Lanci ininterrotti di razzi, su Gaza come su Israele, e un bilancio di decine di morti, tra i quali molti bambini. È la cronaca del sesto giorno di attacchi israeliani sulla Striscia, mentre in Israele è arrivato l’inviato degli Stati Uniti. Fermate questo inferno, è l’accorato grido di padre Ibrahim Faltas.
Leggi su Vaticannews.va


 
 
La violenza delle squadracce usata come strumento politico, l'assenza della comunità internazionale e, soprattutto, i rifornimenti di armi che non conoscono embargo, mentre medicinali, vaccini e generi di prima necessità faticano ad arrivare: il custode di Terra Santa, padre Francesco Patton, interviene sulla crisi che sta sconvolgendo Israele e Palestina, mietendo morti ovunque.
Leggi su Agenzia Sir


 
Centinaia di fedeli hanno assistito dall’esterno dell'ex basilica. In pochi hanno potuto accedere all’interno a causa delle restrizioni anti-Covid. A guidare la preghiera il capo del Diyanet Ali Erbas. Nel sermone dal minbar, brandendo una spada, egli ha ricordato la causa palestinese e ha parlato di “grida” da “terre offese della geografia islamica”. 
Leggi su Asianews.it


 
Francesco riceve il'Associazione Meter e ne incoraggia il lavoro di contrasto alla pedofilia: "Col vostro lavoro generoso, avete contribuito a rendere visibile l’amore della Chiesa per i più piccoli e indifesi. Quante ferite spirituali avete fasciato!". Bisogna sradicare questa cultura e lottare contro la vecchia abitudine "di coprire tutto".
Leggi su Vaticannews.va


 
 
Dopo l'udienza con Francesco in Vaticano, in questa intervista con Vatican News l'inviato speciale del presidente degli Stati Uniti per il clima parla delle sfide dell'umanità di fronte alle attuali emergenze climatiche.
Leggi su Vaticannews.va


 
 
Un’enciclica figlia del tempo ma con molti elementi profetici
Il 15 maggio del 1891, nel decimo anno del pontificato di Papa Leone XIII, venne data la lettera enciclica Rerum novarum. Essa rappresentò il documento più rilevante del moderno pensiero sociale della Chiesa, la magna charta, una svolta nei rapporti fra pensiero sociale cattolico e modernità. Padre Reginaldo Iannarone O.P., nell’opera Le grandi encicliche sociali, ci ha messo in guardia da rischio di considerare la Rerum novarum una sorta di “opera prima”, qualcosa di estemporaneo che non ha alcun legame con la storia. In realtà, come scrive Daniel-Rops, il “destarsi della questione sociale” risale almeno al 1822, e le voci più autorevoli furono quelle del Lamennais, si pensi al suo articolo «Drapeau Blanc», dello Chateaubriand nel suo Memoiries d’Autre Tombe. Furono tali voci a mobilitare il mondo cattolico e ad avviarlo ad una prima fase di attivismo civile.
Leggi su Osservatoreromano.va


 
«Se c’è un paradiso — e deve esserci, i poveri lo devono abitare — insieme ai salmi degli angeli vi ritroveremo anche i canti delle vendemmie e del raccolto, perché impastati di carne e di sangue e quindi più veri di molti canti polifonici cantati senza poveri e senza dolore».
Leggi su Osservatoreromano.va
 
Piazza del Duomo (lato Marconi) domani, sabato 15 maggio, sarà teatro a partire dalle ore 15.00, della manifestazione #restiamoliberi, per dire No al liberticida ddl Zan.
 
Il Papa apre i lavori, insieme al premier italiano Mario Draghi, degli Stati Generali della Natalità promossi dal Forum delle Associazioni familiari: triste vedere donne scoraggiate sul lavoro ad avere figli e doversi nascondere la pancia.
Leggi su Vaticannews.va


 
 
Don Fortunato Di Noto, fondatore dell’Associazione impegnata contro la pedofilia e lo sfruttamento dei bambini, sottolinea che nel Vecchio Continente "ci sono tra i 18 e i 19 milioni di minori abusati sessualmente". Una delegazione dell'associazione Meter in udienza da Papa Francesco il 15 maggio.
Leggi su Vaticannews.va


 
 
Si è spento a 93 anni il religioso benedettino parigino in Borgogna. Tra i suoi fari vi fu san Tommaso d'Aquino. E' stato un modello per generazioni di teologi.
Leggi su Avvenire.it


 
 
Il presidente del Forum delle Associazioni Familiari commenta, a margine degli Stati Generali della Natalità, l'intervento del Papa: “Fare figli ha a che fare anche con ambiente ed ecologia umana. I figli ci rendono più responsabili”. “Dobbiamo aiutare le donne a realizzare i loro sogni, familiari e lavorativi”.
Leggi su Vaticannews.va