Newsletter ilcattolico.it

contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

In attesa della mostra “Andrea Mantegna. Rivivere l’antico, costruire il moderno” che aprirà i battenti il 12 dicembre a Palazzo Madama di Torino, in esclusiva per Vatican News la curatrice Sandrina Bandera svela la bellezza di uno dei capolavori che faranno parte del corpus espositivo: La Madonna con Bambino e i santi Girolamo e Ludovico di Tolosa, proveniente da Parigi
Leggi su Vatican News


 
Il libro " Prima gli Ultimi" raccoglie storie di persone che non hanno ignorato il dramma delle migrazioni. La lettera di Papa Francesco all'autore: "C’è un’umanità nascosta - scrive il Pontefice - che quotidianamente difende la vita in ogni occasione, che si lascia colpire e commuovere, che merita di essere conosciuta"
Leggi su Vatican News


 
Francesca Olivini, 41 anni, sua figlia la chiamerà Vittoria. Dopo la chemioterapia le avevano detto che non avrebbe potuto avere figli. Ne aveva già due per fortuna. Così nei mesi scorsi, quando le sono comparsi i primi sintomi della gravidanza, ha temuto che si fosse ripresentato il linfoma non Hodgkin. Erano simili i sintomi infatti e sapeva che figli non ne avrebbe potuto più averne, quindi non ci pensava proprio.
Leggi su Papaboys


 
Niente è più attuale di una cosa eterna #8 – Giuseppe Signorin
 
Dopo tredici giorni di proteste popolari il primo ministro libanese Saad Hariri ha rassegnato le dimissioni nelle mani del presidente Michel Aoun, che gli ha chiesto di restare in carica per la gestione degli affari correnti, aprendo così una crisi i cui sviluppi non sono al momento ipotizzabili ma che apre uno scenario preoccupante per le sorti del piccolo paese mediorientale e multiconfessionale, già dilaniato nel passato da una lunghissima guerra civile.
Leggi su Oraprosiria


 
Il Cairo (Agenzia Fides) – Solo il 33% dei giovani egiziani considera il rapporto con Dio davvero importante per la sua vita, mentre la possibilità di dare ragione con argomenti persuasivi della propria fede religiosa è condivisa solo dal 67% della popolazione egiziana.
Leggi su Agenzia Fides


 
Baghdad (Agenzia Fides) – Da lunedì 11 a mercoledì 13 novembre “i figli e le figlie” della Chiesa caldea sono chiamati a digiunare e pregare per chiedere a Dio il dono della pace e del ritorno alla stabilità in Iraq.
Leggi su Agenzia Sir


 
“Lavorare per essere un paese ricco e moderno è importante per lo sviluppo umano. Ma se le persone perdono la spiritualità tradizionale, il rispetto per la natura, l’amore per il Creatore, allora la speranza non può essere trovata”. Abbiamo chiesto all’arcivescovo di Tokyo mons. Tarcisio Isao Kikuchi di accompagnarci tappa per tappa nella visita di Papa Francesco in Giappone dal 23 al 26 novembre: “Possa il Santo Padre portare un messaggio di amore e di speranza” 
Leggi su Agenzia Sir


 
– DEIR EL-ZOR: Padre Hovsep Petoyan, prete cattolico armeno della comunità cattolico-armena di Qamishli, è stato ucciso questa mattina dai terroristi a Deir el-Zor, nell’area orientale della Siria.
Leggi su Laterradihayk.com


 

Presentato sabato 9 novembre a Roma il libro sui primi 25 anni di Radio Mater, l’emittente cattolica e mariana fondata da Don Mario Galbiati
 

Il rapporto che fin dal concepimento si crea fra genitori e figli è non solo genetico, ma anche educativo ed emotivo
 
ALEPPO, NOVEMBER 11, ARMENPRESS. Terrorists have gunned down two Armenian priests in Qamishli, a city in northeastern Syria, Gandzasar reports.
 
Pubblichiamo il testo dell’omelia pronunciata dal cardinale prefetto della Congregazione delle cause dei santi in occasione della messa di ringraziamento per la canonizzazione equipollente dell’arcivescovo portoghese Bartolomeo Fernandes detto “dei Martiri”, presieduta, in rappresentanza di Papa Francesco, nella cattedrale di Braga, domenica pomeriggio, 10 novembre.
 
Si è conclusa a Gyumri, con l’incontro con la piccola comunità armeno cattolica, la visita in Armenia del segretario per i Rapporti con gli Stati della Santa Sede, l’arcivescovo Paul Richard Gallagher. Come riferisce “Vatican News” in un servizio firmato da Robert Attarian, ad accoglierlo erano presenti nella chiesa dei Santi Martiri rappresentanti della comunità provenienti da varie città e villaggi, nonché i membri del clero dell’Ordinariato armeno cattolico con l’arcivescovo Raphael Minassian. La messa domenicale in rito armeno — riporta il servizio — è stata presieduta da monsignor Minassian, mentre l’omelia è stata affidata all’arcivescovo Gallagher.
 
Oggi, nel Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza i Membri del Consiglio per un Capitalismo Inclusivo e ha rivolto loro il discorso che riportiamo di seguito:
 
Il 9 novembre si è tenuto a Macerata, presso la Domus San Giuliano, il “V Convegno regionale del diaconato“. Il filo conduttore dell’incontro è stato: ” Diacono e presbitero: comunione nella diversità dei carismi a servizio della comunità”.
 
Ieri diversi utenti ci hano segnalato una grave anomalia, lesiva e diffamatoria.
Inserendo la keyword "spirito santo", in minuscolo su Google usciva l'immagine di sotto
abbiamo oscurato uno dei termini volgari, impropri e diffamatori, volutamente.

 
Alle ore 12 di oggi, il Santo Padre Francesco si è affacciato alla finestra dello studio nel Palazzo Apostolico Vaticano per recitare l’Angelus con i fedeli e i pellegrini riuniti in Piazza San Pietro.
 
La ricorrenza centenaria dell’incontro tra Francesco d’Assisi e il sultano al-Malik al-Kāmil (1219-2019) è stata l’occasione di comprendere maggiormente tale evento mediante incontri di studio e pubblicazioni varie, ma anche di cogliere dalla storia aspetti che possono aiutare a vivere occasioni e affrontare sfide del presente. Infatti quanto avvenuto nel XIII secolo in Egitto al tempo della quinta crociata è stato un incontro che suggerisce la via del dialogo e del confronto rispetto a quella dello scontro; di ciò ne è stato ben consapevole papa Francesco soprattutto nei suoi due viaggi in paesi a maggioranza islamica ossia ad Abu Dhabi e Marocco.
 
Luca M. Possati

Charles Taylor non sembra affatto un filosofo accademico, irrigidito e impettito nei panni istituzionali. Quando lo incontriamo in un piccolo hotel a Borgo Pio, ci saluta come se ci conoscessimo da sempre e si sottopone a un confronto aperto, a tutto tondo, senza note o domande prestabilite. Il filosofo canadese, giunto a Roma per ricevere il premio Ratzinger, è uno dei pensatori più importanti e complessi nel mondo cattolico, e non solo. Insieme al direttore de «L’Osservatore Romano», Andrea Monda, e al professore Gaetano Lettieri, che insegna Storia del cristianesimo alla Sapienza di Roma, abbiamo avuto con lui un dialogo su alcuni temi cruciali della sua opera filosofica e, più in generale, del mondo contemporaneo.

 
Questo pomeriggio, lasciata Casa Santa Marta, il Santo Padre Francesco si è recato alla Basilica di San Giovanni in Laterano ove, alle ore 17.30, ha presieduto la Celebrazione Eucaristica in occasione della festa della Dedicazione della Basilica di San Giovanni in Laterano.
 
Oggi, nel Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza i membri della “Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger - Benedetto XVI”, per il conferimento del Premio Ratzinger 2019, giunto alla sua nona edizione.