Newsletter ilcattolico.it

 
contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

Centinaia di civili furono massacrati dalle squadre naziste il 29 settembre 1944 nelle terre attorno a Monte Sole, in provincia di Bologna. Un eccidio impossibile da dimenticare e che anzi, afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ci ricorda i valori irrinunciabili su cui si fonda l'Italia del dopo guerra e l'Europa: pace, rispetto dei diritti umani, libertà e cooperazione.
Leggi su Vaticannews.va


 
Su volontà dell'arcivescovo de L'Aquila Petrocchi nasce per la prima volta un ufficio diocesano per avviare e potenziare una stretta collaborazione con la Cei e la Caritas in caso di calamità.
Leggi su Vaticannews.va


 
Si intitolano: “Le ferite degli abusi” e “Le buone prassi” i primi due approfondimenti che i vescovi italiani hanno messo sul web come aiuto per chi è impegnato nella prevenzione di ogni forma di abuso.
Leggi su Vaticannews.va


 
“Le parole del Papa sono la nostra consolazione e il nostro incoraggiamento. Siamo coscienti della nostra vocazione di cristiani in questa terra, dare testimonianza del Vangelo anche in mezzo alle difficoltà. La Chiesa dovrebbe parlare di vita e non di morte ma purtroppo ci troviamo nella sofferenza”. 
Leggi su Agenzia Sir


 
His Holiness Patriarch Kirill is praying for the soonest peaceful resolution of the conflict in Nagorno-Karabakh, Mr. Vladimir Legoyda, acting head of the Press Service of the Patriarch of Moscow and All Russia and chairman of the Synodal Department for Church’s Relations with Society and Mass Media, told journalists on Sunday, September 27.
 
Reso noto il tema della prossima Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali. Papa Francesco ha scelto le parole dell’apostolo Filippo per ricordare che nel conoscere la vita degli altri, nel parteciparvi, si comprende il senso delle cose.
Leggi su Vaticannews.va


 
La nomina di Amy Coney Barrett alla Corte suprema degli Stati Uniti è fortemente criticata, ma solo perché “cattolica e antiabortista”
Leggi su www.ilsussidiario.net


 
“’Vieni e vedi’ (Gv 1,46). Comunicare incontrando le persone come e dove sono” è il tema che Papa Francesco ha scelto per la 55ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali che si celebra nel maggio 2021. Le parole dell’apostolo Filippo sono centrali nel Vangelo, si legge nella nota della Sala Stampa: “l’annuncio cristiano prima che di parole, è fatto di sguardi, testimonianze, esperienze, incontri, vicinanza. In una parola, vita”. 
Leggi su agenzia Sir


 
À l’issue des investigations des juges antiterroristes, trois hommes détenus ont été mis en examen. Un quatrième, recruteur de djihadistes et considéré comme mort est soupçonné d’avoir organisé l’attentat de 2016 qui a coûté la vie au prêtre Jacques Hamel de Saint-Etienne-du-Rouvray.
Leggi su www.ouest-france.fr


 
L’Accordo Provvisorio siglato il 22 settembre 2018 tra la Santa Sede e la Repubblica Popolare Cinese, riguardante la nomina dei vescovi, è entrato in vigore un mese dopo la firma e dunque scadrà il prossimo 22 ottobre. Siglato a Pechino, prevedeva una durata di due anni ad experimentum, prima di un’eventuale conferma definitiva o altra decisione. Il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin ha spiegato di recente che l’intenzione è di proporre alle autorità cinesi una proroga, continuando ad adottare l’Accordo in forma provvisoria, «come è stato fatto in questi primi due anni, in modo da verificarne ulteriormente l’utilità per la Chiesa in Cina». Nonostante lentezze e difficoltà, aggravate negli ultimi dieci mesi dalla pandemia, ha detto Parolin «mi pare che si è segnata una direzione che vale la pena di continuare, poi si vedrà». Leggi su osservatoreromano.va


 
La solennità del Perdono di Assisi è per i frati della Porziuncola, e per la grande famiglia francescana, la festa più sentita e partecipata, anche da parte del Popolo di Dio bisognoso e desideroso di quel dono che san Francesco chiese ed ottenne in questa piccola chiesetta di campagna.
Leggi su www.firenze2015.it


 
È attesa per domenica 4 ottobre 2020 la firma della nuova enciclica di Papa Francesco “Fratelli tutti”, che si rifà apertamente a un testo del Poverello. Tralasciando le sterili polemiche che ancora in questi giorni distraggono dal tema proposto, sfruttiamo un utile sussidio prodotto da La Civiltà Cattolica per riprendere le fila del discorso, a partire dal Documento di Abu Dhabi ma non solo, risalendo cioè le correnti della Tradizione fino al Vaticano II e alle Scritture.
Leggi su Aleteia.org


 
Questo il tema che il Santo Padre Francesco ha scelto per la 55a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, che si celebra nel 2021:
 
L’Osservatore  Romano  si  rinnova  nella  grafica  e  nei  contenuti  e  si  integra  nel  sistema  dei media  vaticani  per  offrirepiù  approfondimenti.  Da  domenica  4  ottobre  ogni  giorno  otto  pagine sull'attualità  vaticana,  religiosa,  politica  e  culturale  integrate  da  un  inserto  tematico:  il  martedì pomeriggio  “Quattropagine”,  il  settimanale  culturale;  il  mercoledì  pomeriggio  “Religio”,  dedicato alla  Chiesa  ospedale  da  campo  in  cammino  sulle  vie  del  mondo;  il  giovedì  pomeriggio  “La settimana  di  Papa  Francesco”,  per  fissare  parole  e  gesti  del  Pontefice;  il  venerdì  pomeriggio “Atlante”,  le  “cronache  di  un  mondo  globalizzato”.  
 
Ribadire con chiarezza alcuni aspetti che, all’interno di varie legislazioni e protocolli clinici, potevano risultare ambigui o contrari all’insegnamento del magistero. Come "l’erronea interpretazione che cure palliative e sedazione profonda potessero includere anche eutanasia e aiuto medico al suicidio". Questo, per il bioeticista dell'Università Cattolica, l'obiettivo della lettera pubblicata il 22 settembre dalla Congregazione per la Dottrina della fede. Continuità dottrinale ma anche la novità dell'accompagnamento e della cura in età prenatale e pediatrica. No a disposizioni anticipate di trattamento; sì a pianificazione condivisa delle cure che mostra il senso della "comunità sanante".
Leggi su Agenzia Sir


 
Il dibattito sul suicidio assistito vive in Austria una nuova fase aspra alla luce  udienza pubblica alla Corte costituzionale austriaca (VfGH) che si è tenuta il 24 settembre e delle prossime consultazioni di ottobre, per una decisione finale entro il 2020. Il dibattito nasce da quattro ricorsi presentati al vaglio della VfGH con il sostegno dell'associazione svizzera di eutanasia Dignitas, che richiedono la revisione ed attenuazione dei divieti esistenti negli attuali paragrafi 77 e 78 del codice penale  che trattano di "uccisione su richiesta" e "suicidio assistito". I vescovi austriaci, tra cui il presidente della Conferenza episcopale austriaca (Öbk), l'arcivescovo Franz Lackner, il cardinale Christoph Schönborn, e altri rappresentanti ecclesiastici hanno espresso a più riprese la loro totale contrarietà alla attenuazione delle attuali norme.
Leggi su Agenzia Sir


 
Nel disinteresse generale dei media dominanti – per i quali il “diritto” a decidere come e quando morire e far morire è ormai ritenuto inviolabile – papa Francesco ha ridetto una volta per tutte il radicale “no” della Chiesa cattolica all’eutanasia.
 
Si è conclusa con l’approvazione del Messaggio finale indirizzato all’Europa, l’Assemblea Plenaria del CCEE, quest’anno in modalità online. I vescovi europei incoraggiano i popoli e le nazioni a non chiudersi in sé stessi, a guardare al domani con una fiducia riscoperta, camminando insieme nella luce del Cristo Risorto, e impegnandosi in una solidarietà rinnovata nella consapevolezza di essere gli uni accanto agli altri.
Leggi su www.ccee.eu


 
È uscito nelle librerie il 24 settembre scorso il libro «Nella fine è l’inizio. In che mondo vivremo» (Il Mulino, Bologna, 2020, pagg. 180, euro 15). Pubblichiamo il prologo, a firma degli autori del volume.
 
A Vatican News l’intervista a Rolando Garrido, responsabile della Comunità sull'isola. Coronavirus, difficoltà a reperire cibo e beni di prima necessità sono le urgenze di Cuba, spiega, ma cresce il volontariato tra i giovani.
Leggi su Vaticannews.va  

 
Dushanbe (Agenzia Fides) - Con un progetto che coinvolgerà 6mila abitanti della cittadina di Qubodiyon e 12mila persone - tra detenuti e guardie carcerarie - nel penitenziario dello stesso distretto, la Chiesa tagika ha attivato un nuovo presidio contro la diffusione del Covid-19. Le attività di assistenza e prevenzione – come si apprende da una nota inviata all’Agenzia Fides – saranno portate avanti grazie all’azione messa in campo da Caritas Tajikistan in collaborazione con Caritas Lussemburgo.
Leggi su Agenzia Fides

 
L'amministratore apostolico di Hong Kong scrive una lettera pastorale ai cattolici dell'isola: la dottrina sociale della Chiesa, afferma, “non ha mai avallato l’odio e la violenza come mezzo per ottenere giustizia", qualunque siano "il conflitto da risolvere, l'amore, il perdono e la riconciliazione devono sempre prevalere".
Leggi su Vaticannews.va