Newsletter ilcattolico.it

 
contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

Una dichiarazione di Alleanza Cattolica
 
All’udienza generale dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico, il Papa esorta a non maledire ma a benedire: “Se tutti noi facessimo così - dice - sicuramente non esisterebbero le guerre”.
Leggi su Vaticannews.va

 
L’Udienza Generale di questa mattina si è svolta alle ore 9.15 nella Biblioteca del Palazzo Apostolico Vaticano.
 
Messa nella Notte di Natale compatibile con gli orari del "coprifuoco", Rosario su Tv2000 per l'Immacolata, Padre Nostro nella nuova versione. Sono alcune proposte dei vescovi italiani, raccolte nel comunicato finale del Consiglio episcopale permanente. "Speranza, gratuità e ascolto", le tre parole chiave per l'analisi della situazione del Paese, provato dalla pandemia e dalla crisi economica e sociale.
Leggi su Agenzia Sir
 
Il 3 dicembre evento on line sul tema “La profezia della Fraternità”, promosso dal Servizio nazionale per la Pastorale delle persone con disabilità della Conferenza Episcopale Italiana. Suor Veronica Donatello: “Le persone disabili sono soggetto, non oggetto di cura”.
Leggi su Vaticannews.va
 
Alla fine dell’udienza generale Francesco rievoca l’assassinio di Maura Clarke, Ita Ford, Dorothy Kazel e Jean Donovan, quattro consacrate che all’epoca del regime militare svolgevano il loro servizio tra i poveri del Paese centroamericano. Nel pomeriggio a Roma Messa di suffragio presieduta dal cardinale Czerny.
Leggi su Vaticannews.va
 
BERGAMO — Quando a metà febbraio Franco Orlandi, un ex camionista in buona salute, arriva con febbre e tosse al pronto soccorso di Bergamo, nel Nord Italia, i medici stabiliscono che ha l’influenza e lo mandano a casa. Due giorni dopo, un’ambulanza riporta indietro l’ottantatreenne. Non riesce a respirare.
 
Oltre a mascherine, distanziamento sociale e disinfezione delle mani, c’è il rischio di una messa “pomeridiana” di Natale, o magari cancellate del tutto: l’Unione europea suggerisce di eliminare tutte le celebrazioni liturgiche, sostituendole con eventi online! Si litiga sull'ora della messa, mentre ci stiamo abituando al fatto che lo Stato sia uno Stato “sanitario” che gestisce (non: serve) la nostra salute. Natale è la Vita che entra nelle tenebre e nell’ombra di morte: il Bambino Gesù delle icone orientali è fasciato come in un sudario, simile a quello del Cristo nel sepolcro.
Leggi su Asianews.it
 
Mentre Covid e rallentamento economico pesano sull'isola, e il governo fatica a trovare vere risposte ai problemi del Paese, un gruppo di cittadini britannici ed europei, guidati dall'italiana Elena Remigi, denuncia i mali generati a partire dal referendum del 2016. Si tratta del progetto "In Limbo", che, a partire da Facebook, ha generato due volumi di estremo interesse. "I cittadini sono diventati merce di scambio per il governo, e si sono trovati in un limbo profondo", denuncia Remigi. "Il nostro intento era duplice: da una parte unire le testimonianze in una voce collettiva, capace di raggiungere sia i politici che il pubblico inglese, e dall’altra far sì che le nostre voci potessero restare come memoria storica di un periodo travagliato della storia inglese".
Leggi su Agenzia Sir
 


Basilica di San Giovanni in Laterano
Sabato, 7 maggio 2005
 
Siamo ormai alle porte del Santo Natale e i colori accesi dell’autunno cedono, a poco a poco, il passo a quelli più rigidi dell’inverno. È un tempo di profonda riflessione, ma anche occasione di rinascita nella speranza cristiana. Siamo chiamati a meditare e a un silenzio orante in vigile ascolto della Parola che si è fatta carne per la nostra salute.
Leggi su Aleteia.org


 
Un mercato e una ditta. Ma anche un supermercato, una roccaforte, un museo, una dogana e una gabbia. E una zitella. Ciò che papa Francesco vuole per la Chiesa e soprattutto ciò che non vuole che sia.
Leggi su Caffestoria.it
 
We are all involved in the construction of a better world

Continua nel sito

 
Il 30 novembre è un giorno di festa comune tra le Chiese d’oriente e d’occidente. Sant’Andrea apostolo, Protóklitos, che vuol dire “chiamato per primo”. Egli, patrono del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli, contraddistingue questo giorno di festa e commemorazione liturgica, come momento universale di preghiera condivisa tra i cristiani delle Chiese di Roma e Costantinopoli. La Divina liturgia di san Giovanni Crisostomo, celebrata in questo giorno, canta nell’Apolitíkyon di sant’Andrea cioè nell’inno della festa del Santo: «O  Andrea, che fra gli Apostoli fosti chiamato per primo, come fratello del Corifeo, implora dal Signore onnipotente la pace per il mondo e la grande misericordia per le anime nostre». Sembra quasi che la supplica di questa preghiera sia una nota costante che risuona forte ancora oggi tra i vari percorsi della storia della Chiesa nel lungo cammino di riconciliazione e comunione tra fratelli, e non soltanto guardando alla dimensione ecumenica ma alla pace tra i popoli.
Leggi su Osservatoreromano.va
 
Per dire “chi è” Giovanni Battista, il Vangelo di Marco riferisce anche come si veste e cosa mangia. Diversamente da noi che identifichiamo qualcuno soffermandoci su idee, valori, affetti, capacità e professione, il Vangelo si focalizza perfino su aspetti non particolarmente elevati, ma anzi comuni, banali, come appunto abbigliamento e cibo.
Leggi su Osservatoreromano.va


 
Mano a mano che nelle parrocchie di tutta Italia vengono distribuiti i calendari d'Avvento e i volantini degli avvisi, i cattolici italiani realizzano che quest'anno la c.d. “Messa di Mezzanotte” sarà anticipata. Lungi dall'essere un cedimento ad (anzi deprecabili) ingerenze della politica, questa è anzi una misura di responsabilità per il bene comune e per la salute pubblica – cosa in cui i cristiani si sono sempre distinti. L'occasione è però anche propizia per scoprire (o riscoprire) che la “Messa di Mezzanotte” non esiste neanche, in punta di rubriche, e che il suo senso più profondo può essere recuperato ottemperando alle raccomandazioni del Messale.
Leggi su Aleteia.org
 
“Solidarietà globale, responsabilità condivisa” è tema della Giornata mondiale contro l’AIDS 2020 che, come ogni anno, si celebra il 1 dicembre. I dati diffusi dal programma dell’Onu per l’AIDS/HIV mostra un quadro a tinte chiaroscure, in cui progressi raggiunti in alcune regioni del mondo sono messi in discussione dalla pandemia del Coronavirus che complica l’accesso a test e nuove cure efficaci.
Leggi su Vaticannews.va
 
Francesco con un tweet aderisce all'incontro internazionale on line organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio #stand4humanity #nodeathpenalty,nella giornata mondiale "Città per la vita, città contro la pena di morte" che dal 2001 si svolge ogni 30 novembre. Il fermo rifiuto della pena di morte - scrive- mostra fino a che punto è possibile riconoscere l’inalienabile dignità di ogni essere umano.
Leggi su Vaticannews.va
 
Si è spento nel giorno della memoria liturgica del beato Charles de Foucauld, il "fratello universale" in procinto di essere canonizzato e la cui testimonianza ha nutrito l'arcivescovo emerito di Algeri per la propria missione.
Leggi su Vaticannews.va
 
La celebrazione per sant’Andrea, apostolo, fondatore della Chiesa di Costantinopoli, presente la delegazione cattolica. “Per noi è di particolare importanza che il dialogo della verità nella carità, che quest'anno ha compiuto quarant'anni di vita, sia accompagnato da iniziative di testimonianza comune nel mondo”.
Leggi su Asianews.it
 
Affidate al neo cardinale e Predicatore della Casa Pontificia le meditazioni, alla presenza del Papa, avranno come tema: “Insegnaci a contare i nostri giorni e giungeremo alla sapienza del cuore” (Salmo 90, 12). Alla pandemia e al necessario distanziamento tra i partecipanti è dovuta la scelta dell'Aula Paolo VI.
Leggi su Vaticannews.va
 
In questo mese di dicembre Papa Francesco esorta a pregare affinché “la nostra relazione personale con Gesù Cristo sia nutrita dalla Parola di Dio e da una vita di preghiera”.
Leggi su Vaticannews.va