Newsletter ilcattolico.it

contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

Angelus 26 gennaio 2020

Alle ore 12 di oggi, III Domenica del Tempo Ordinario, il Santo Padre Francesco si è affacciato alla finestra dello studio nel Palazzo Apostolico Vaticano per recitare l’Angelus con i fedeli e i pellegrini convenuti in Piazza San Pietro per il consueto appuntamento domenicale.
 
Alle ore 10 di oggi, III Domenica del Tempo Ordinario, il Santo Padre Francesco ha celebrato la Santa Messa nella Basilica Vaticana in occasione della I Giornata della Parola di Dio.
 
Questo pomeriggio, nella Basilica di San Paolo fuori le Mura, il Santo Padre Francesco ha presieduto la celebrazione dei Secondi Vespri della solennità della Conversione di San Paolo Apostolo, a conclusione della 53.ma Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani sul tema: «Ci trattarono con gentilezza» (cfr. Atti degli Apostoli 28, 2).
 
Questa mattina il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza, nel Palazzo Apostolico Vaticano, i Prelati Uditori, gli Officiali, gli Avvocati e i Collaboratori del Tribunale della Rota Romana in occasione della solenne inaugurazione dell’Anno Giudiziario.
 
Pubblichiamo di seguito il testo del Videomessaggio che il Santo Padre ha inviato ad un anno dalla tragedia di Brumadinho (Brasile):
 
Pubblichiamo di seguito il Messaggio del Santo Padre Francesco per la 54ma Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali che quest’anno si celebra, in molti Paesi, domenica 24 maggio, Solennità dell’Ascensione del Signore:
 

Udienza generale 22 gennaio 2020

L’Udienza Generale di questa mattina si è svolta alle ore 9.15 nell’Aula Paolo VI dove il Santo Padre Francesco ha incontrato gruppi di pellegrini e fedeli provenienti dall’Italia e da ogni parte del mondo.
 

Come in un risveglio

Sul cammino ecumenico della piena comunione tra i cristiani, occorre un triplice sguardo: sul passato, sul presente e sul futuro. Nel 2019 le relazioni con le Chiese ortodosse orientali — che siano di tradizione siriaca, copta o armena — illustrano bene questa necessità.
 
Non è cristiano cercare influenze per crescere nella carriera ecclesiastica. Lo sottolinea Francesco alla Messa a Casa Santa Marta, ricordando la gratuità dell’elezione di Dio e la chiamata a custodirla con la nostra fedeltà
 
Pubblichiamo di seguito il Messaggio che il Santo Padre Francesco ha inviato al Prof. Klaus Schwab, Presidente Esecutivo del “World Economic Forum” (WEF), in occasione del meeting annuale che si svolge a Davos-Klosters (Svizzera) dal 21 al 24 gennaio 2020, il cui testoè stato consegnato dall’Em.mo Card. Peter Turkson, Prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, in qualità di rappresentante della Santa Sede:
 
Cari Confratelli, vi saluto di vero cuore, grato della presenza di ciascuno di voi e del lavoro che, insieme, porteremo avanti in questi giorni di Consiglio, a servizio del bene delle nostre Comunità e del nostro stesso Paese.
 
È la fiducia nella Parola di Dio a vincere l’idolatria, la superbia e l’eccessiva sicurezza di sé. Nell’omelia della Messa a Casa Santa Marta, Francesco ricorda che essere un “buon cristiano” significa ascoltare ciò che il Signore dice sulla giustizia, sulla carità, sul perdono, sulla misericordia
 
Il Santo Padre Francesco ha ricevuto oggi in Udienza una Delegazione del “Simon Wiesenthal Center” e ha rivolto loro il saluto che riportiamo di seguito:
 

Angelus 19 gennaio 2020

Alle ore 12 di oggi, il Santo Padre Francesco si è affacciato alla finestra dello studio nel Palazzo Apostolico Vaticano per recitare l’Angelus con i fedeli e i pellegrini riuniti in Piazza San Pietro.
 
Questa mattina il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza una Delegazione di pescatori proveniente da San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno).
 
Il Santo Padre Francesco ha ricevuto questa mattina in Udienza una Delegazione Ecumenica della Chiesa Luterana di Finlandia in occasione dell’annuale Pellegrinaggio ecumenico a Roma, per celebrare la Festa di Sant’Enrico, patrono del Paese.
 
Le malattie dell'anima vanno guarite e la medicina è chiedere il perdono. Papa Francesco lo dice alla Messa mattutina a Casa Santa Marta commentando il racconto evangelico della guarigione del paralitico compiuta da Gesù. E' giusto, afferma, curare le malattie del corpo, ma "pensiamo alla salute del cuore"? Ce ne dimentichiamo, e non andiamo dal medico che può guarirci