Newsletter ilcattolico.it

contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.


PAROLE DEL SANTO PADRE

Sabato, 27 maggio 2017
 
In data 1° aprile 2017, il Santo Padre Francesco ha nominato l’Em.mo Card. Karl-Josef Rauber Suo Inviato Speciale alle celebrazioni del 375° anniversario di fondazione del Santuario di Kevalaer (Germania) dedicato alla Madonna Consolatrix Afflictorum, in programma il 3 giugno 2017.
 
Pubblichiamo di seguito il telegramma di cordoglio per le vittime dell’attentato terroristico avvenuto ieri a Minya (Egitto) inviato dal Cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin, a nome del Santo Padre:
 
Alle ore 7.30 di questa mattina, il Santo Padre Francesco è partito in aereo dall’aeroporto di Roma-Ciampino per la Visita pastorale all’Arcidiocesi di Genova.
 
Non è vero, nell’ordine della società, che tutti gli uomini siano predestinati al matrimonio o alla paternità, benché tutti lo siano all’amore. È un privilegio dell’uomo di poter vivere, grazie al solo sviluppo della virtù e senza perdita dell’amore, in una perfetta verginità. Così, una volta passata la follia amorosa che tormenta questa generazione, il numero dei vergini, di quelli - dice il Vangelo - “qui se castraverunt propter regnum coelorum”, deve aumentare ogni giorno; e se si domanda chi sono quelli che, avendo la facoltà di sposarsi, consentiranno ai sacrifici del celibato, rispondo senza esitare: quelli stessi che oggi vivono nel libertinaggio. Il celibato, viziato nei suoi motivi e nelle sue cause, ridiverrà onorevole e puro: questa è la legge dei contrari, la legge che per noi è la stessa parola del destino.
 
Alle ore 7.30 di questa mattina, il Santo Padre Francesco è partito in aereo dall’aeroporto di Roma-Ciampino per la Visita pastorale all’Arcidiocesi di Genova.
 
Il posto del cristiano è il mondo per annunciare Gesù, ma il suo sguardo è rivolto al Cielo per essere unito a Lui: è quanto ha detto il Papa nella Messa del mattino a Casa Santa Marta. Il servizio di Sergio Centofanti:

 
«Vengo per stare un po’ vicino a voi, ascoltarvi e portarvi la carezza di Gesù. Lui è sempre vicino a noi specialmente quando siamo in difficoltà e abbiamo bisogno. Lui sempre ci dà fiducia e speranza»: lo ha assicurato Papa Francesco ai piccoli ospiti dell’ospedale Gaslini che incontrerà sabato 27 durante la visita pastorale a Genova.
 

La gioia del discepolo

di EDOARDO ALDO CERRATO

Il 21 luglio scorso si aprivano a Firenze le celebrazioni del quinto centenario della nascita di san Filippo Neri, festeggiato dalla congregazione dell’oratorio in questi dodici mesi con uno stile di sobrietà ispirato alla semplicità del santo che è stato straordinario solo nel modo in cui ha affrontato e vissuto l’ordinaria esistenza, da laico per 36 anni e prete per i restanti 44. Semplice, non per strategia, ma per effetto di una solida convinzione: quella che, condita di sano umorismo, induce a guardare la realtà e abbracciarla con passione, ma con distacco, l’evangelica povertà di spirito, che nasce da un vero attaccamento a Dio.
 

Strage di copti in Egitto

Ancora una strage di cristiani copti in Egitto. Almeno 26 persone, tre le quali alcuni bambini, sono morte e altre 25 sono rimaste ferite in un assalto armato a un autobus a Minya, nel sud del paese. Secondo fonti della sicurezza, una decina di uomini armati, a volto coperto e con indosso divise militari, hanno bloccato il bus e, una volta a bordo, hanno aperto il fuoco con i mitra, filmando il massacro.