Newsletter ilcattolico.it

contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

La festa di Diwali è celebrata da tutti gli Indù ed è conosciuta come Deepavali ossia “fila di lampade ad olio”. Simbolicamente fondata su un’antica mitologia, essa rappresenta la vittoria della verità sulla menzogna, della luce sulle tenebre, della vita sulla morte, del bene sul male.
 
Questa mattina, il Santo Padre Francesco si è recato in visita alla sede della FAO in Roma in occasione della celebrazione della Giornata mondiale dell’Alimentazione, quest’anno dedicata al tema: Cambiare il futuro della migrazione. Investire nella sicurezza alimentare e nello sviluppo rurale.
 
Al termine della Santa Messa con il Rito di Canonizzazione dei Beati Andrea de Soveral e Ambrogio Francesco Ferro, Matteo Moreira e 27 Compagni martiri; Cristoforo, Antonio e Giovanni; Faustino Míguez e Angelo da Acri celebrata sul sagrato della Basilica Vaticana, il Santo Padre Francesco ha guidato la recita dell’Angelus con i fedeli e i pellegrini presenti in Piazza San Pietro.
 
Alle ore 10.15 di questa mattina, XXVIII Domenica del Tempo Ordinario, il Santo Padre Francesco ha celebrato sul sagrato della Basilica Vaticana la Santa Messa con il Rito di Canonizzazione dei Beati Andrea de Soveral e Ambrogio Francesco Ferro, sacerdoti diocesani, Matteo Moreira e 27 Compagni martiri; Cristoforo, Antonio e Giovanni, adolescenti martiri; Faustino Míguez, sacerdote professo dell’Ordine dei Chierici Regolari Poveri della Madre di Dio delle Scuole Pie (Scolopi), Fondatore della Congregazione delle Suore Calasanziane Figlie della Divina Pastora; e Angelo da Acri, sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini.
 
L’autosufficienza del codice e l’autoisolamento della scienza canonica costituiscono i due peccati capitali che sono all’origine di tutte le limitazioni del diritto canonico nel corso del Novecento

di CARLO FANTAPPIÉ

A guardarlo sui tempi lunghi della storia, il Codice del 1917 assume il valore di una risposta a una triplice sfida alla quale si è trovata esposta la Chiesa nei confronti di altrettante facce della modernità: giuridica, politica e culturale. La sfida alla modernità giuridica è consistita innanzi tutto nel superamento dello stato di confusione e incertezza in cui versava la legislazione ecclesiastica.
 
Papa Francesco che cerca nella tasca il rosario e lo estrae per mostrarlo raccomandandone la recita: è l’immagine che ha maggiormente colpito i pellegrini riuniti alla Cova di Iria venerdì 13 ottobre per la chiusura del centenario delle apparizioni della Vergine Maria a Fátima. Il gesto del Pontefice è contenuto nel videomessaggio trasmesso attraverso i maxischermi alle migliaia di partecipanti al pellegrinaggio internazionale. «Cari fratelli, in questo giorno che celebrate la chiusura del centenario delle apparizioni — ha spiegato il Papa in spagnolo — voglio inviarvi la mia benedizione e il mio saluto».
 
di ILARIONE DI VOLOKOLAMSK

Il volume del Papa emerito Benedetto XVI (Joseph Ratzinger) Teologia della liturgia esce in russo per il novantesimo compleanno di questo eminente gerarca e teologo della Chiesa cattolica romana. Joseph Ratzinger ha ricevuto il riconoscimento dell’Europa quando ancora era professore di dogmatica, prima nell’università di Bonn e poi in quelle di Münster, Tubinga e Ratisbona; è stato poi uno dei più attivi periti al concilio Vaticano II (1962-1965). Il suo libro Introduzione al cristianesimo , che con un linguaggio adeguato alla modernità tratta delle fondamenta della fede cristiana, ha acquistato larga fama.
 
Alle ore 11.45 di questa mattina, in Piazza San Pietro, il Santo Padre Francesco ha incontrato i Membri della “Famiglia Vincenziana” in occasione dei 400 anni dalla fondazione del Carisma (Roma, 12-15 ottobre 2017).
 
Alle ore 11.10 di questa mattina, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza i membri della Lega di preghiera del Beato Imperatore Carlo per la Pace dei Popoli, a Roma per l’annuale assemblea internazionale.
 

Venerdì, 13 ottobre 2017
 
Stamani il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza S.E. il Sig. Saad Rafic Hariri, Presidente del Consiglio dei Ministri del Libano, il quale successivamente ha incontrato l’Em.mo Card. Pietro Parolin, Segretario di Stato, accompagnato da S.E. Mons. Paul Richard. Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati.
 
Pubblichiamo di seguito il telegramma di cordoglio per le vittime e per le persone colpite degli incendi che stanno devastando in questi giorni la California (U.S.A.), inviato dal Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin - a nome del Santo Padre - a S.E. Mons. Salvatore Joseph Cordileone, Arcivescovo di San Francisco, e a S.E. Mons. José Horacio Gómez, Arcivescovo di Los Angeles:
 
Alle ore 12 di questa mattina, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza gli Atleti Special Olympics che partecipano al Torneo Unified Football (Roma, 13-15 ottobre 2017) nell’ambito delle celebrazioni dei 50 anni dalla nascita dell’Associazione sportiva internazionale.
 
Alle ore 11.35 di questa mattina, nella Sala del Concistoro del Palazzo Apostolico, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza un gruppo di fedeli dello Sri Lanka tra i quali i membri del Comitato Organizzatore per la Visita Pastorale compiuta nel gennaio del 2015.
 
di CHRISTOPH SCHÖNBORN

L’idea di un catechismo presuppone che si percepisca e si consideri la fede come un tutto, e che si ritenga possibile concepirla ed esporla come un tutto organico. I punti chiave in tal senso sono le citazioni di Ireneo nei numeri 172-175. Si tratta della questione dell’unità della fede: «Da secoli, attraverso molte lingue, culture, popoli e nazioni, la Chiesa non cessa di confessare la sua unica fede, ricevuta da un solo Signore, trasmessa mediante un solo Battesimo, radicata nella convinzione che tutti gli uomini non hanno che un solo Dio e Padre» (172). Un tema fondamentale del Catechismo è l’unità del Dio trino, e da qui l’unità del genere umano, la chiamata soprannaturale di tutti gli uomini alla comunione con Dio.
 
Dopo Roma, Londra e Rio de Janeiro anche Parigi punta i riflettori sulle drammatiche condizioni dei cristiani e sulle violazioni della libertà religiosa in vaste aree del pianeta. Giovedì 12, per iniziativa della sezione francese di Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs), uno dei simboli più illustri della capitale francese, la basilica del Sacro Cuore, verrà illuminata di rosso, il colore dei martiri, per richiamare l’attenzione sui tanti cristiani che, spesso nell’indifferenza generale dell’opinione pubblica, pagano con la vita la fedeltà al proprio credo. Sarà il momento clou della “24 ore per la libertà religiosa” promossa dalla fondazione pontificia sul modello di quanto già sperimentato in altre capitali mondiali.
Nei mesi scorsi, infatti, il colore dei martiri ha già simbolicamente “illuminato” alcuni tra i più rinomati monumenti del pianeta: la Fontana di Trevi a Roma, la cattedrale e l’abbazia di Westminster a Londra e il Cristo Redentore a Rio de Janeiro.
 
Pubblichiamo di seguito il testo del videomessaggio che il Santo Padre Francesco ha inviato al popolo brasiliano in occasione della Festa di Nostra Signora Aparecida, patrona del Brasile, nell’Anno Mariano del Giubileo dei 300 anni dal ritrovamento dell’immagine della Vergine Madre Aparecida:
 
Questa mattina il Santo Padre Francesco ha lasciato il Vaticano e si è recato in visita al Pontificio Istituto Orientale, in Piazza Santa Maria Maggiore, in occasione della ricorrenza del Centenario della sua istituzione e della fondazione della Congregazione per le Chiese Orientali.
 
Alle ore 18.15 di oggi, presso l’Aula Nuova del Sinodo, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza i partecipanti all’Incontro promosso dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione in occasione del XXV anniversario della firma della Costituzione Apostolica Fidei Depositum da parte di san Giovanni Paolo II, testo che accompagnava l’uscita del Catechismo della Chiesa Cattolica.
 

Martedì, 10 ottobre 2017
 
A cura di P. Pietro Messa, ofm

Si informa che il recente apporto alla conoscenza della vicenda dell'Assisiate sono gli studi su papa Onorio III. Infatti tutti i testi papali indirizzati a frate Francesco sono da lui firmati e anche il cardinale Ugolino agisce nei confronti di Chiara e della comunità di San Damiano in quanto legato papale di Onorio III.
 
Il 22 Ottobre prossimo andrò a votare per il referendum per l'autonomia della Regione Lombardia cliccando convintamente “SI” sul tablet. Dopo tanto tempo ritorno a presentarmi ad un seggio elettorale, per dare un forte segnale al centralismo romano che da troppi anni spreca le nostre risorse facendo salire il debito pubblico alle stelle. Certamente non mi farò distogliere dalle sirene giornalistiche su ipotetiche scissioni o dalle ironie della Litizzetto su Rai 1che peraltro indirettamente offende chi andrà alle urne.
 
Anche Pietro di Bernardone, il padre di Francesco d’Assisi, figura tra i Risorti interrogati e ascoltati dagli Angeli accusatori, prima che Dio li salvi o li danni: è così che Giovanni Papini nella sua opera Giudizio Universale (Vallecchi, Firenze 1964, pp.1059-1063) pone in bocca al padre del Santo alcune considerazioni circa la paternità in cui traspare la sofferenza di colui che riconosce di aver amato troppo.
 
Si svolgerà domani, anniversario dell' ultima apparizione di Fatima, il Santo Rosario, possibilmente con digiuno, per ri-fondare l'Europa nella Pace, come dono di Dio, contrastare la secolarizzazione dell'Occidente, dal rinnegamento della fede cristiana e fronteggiare, con affetto orante, il fondamentalismo nichilista di alcune frangie islamiche.
E' preghiera di Pace per la Pace.