Home
Febbraio 21, 2017

COMPLOTTO DEI MEDIA CONTRO TRUMP. ESEMPIO DI INFORMAZIONE CHE DIVENTA PROPAGANDA E MENZOGNA

in Gli amici scrivono

by staff redazione

trump firma2Certamente non si può dire che i mass media americani, ma anche quelli di altri paesi, amino molto il presidente Donald Trump. In questi giorni si susseguono i duri attacchi contro la sua persona, non è esagerato definirli un complotto. Così si orienta Andrea Morigi sul quotidiano Libero:“Hanno teso una trappola a Donald Trump. Tecnicamente, si parla di impeachment per la Russian connection. Vuol dire che, poiché ha vinto democraticamente le elezioni, i Democratici vogliono spodestarlo con il vecchio strumento della propaganda in puro stile sovietico. Paradossalmente, lo accusano di essere troppo amico di Vladimir Putin, che ai tempi dell’ Urss faceva parte del famigerato Kgb, di cui peraltro i nemici di Trump ora stanno utilizzando i metodi.
Nel mirino, per ora, ci sono i collaboratori più stretti della Casa Bianca. Si inizia con l’abbattimento delle prede di taglia medio-piccola, per studiare la reazione del capobranco e isolarlo”.
(A. Morigi, Usa, manovra vergognosa – La trappola per mandare via Donald Trump, 16.2.17, Libero).

Febbraio 21, 2017

Tentati dalla mondanità

in formazione e catechesi

by staff redazione

papa francesco messa santa MartaIl quotidiano sforzo di tutti i cristiani nel cercare di vincere la «tentazione della mondanità», del «sentirsi più grandi degli altri», è stato al centro della meditazione di Papa Francesco durante la messa celebrata a Santa Marta martedì 21 febbraio. Una tentazione inevitabile, ha spiegato il Pontefice, prendendo spunto dalla liturgia della parola. Innanzitutto dalla lettura tratta dal libro del Siracide (2, 1-13) dove è scritto: «Figlio, se ti presenti per servire il Signore, resta saldo nella giustizia e nel timore; preparati alla tentazione».
Febbraio 21, 2017

Aristotele e la potenza dell’essere

in formazione e catechesi

by staff redazione

Aristotele 1di INOS BIFFI

È recentemente apparsa in splendida edizione bilingue la Metafisica di Aristotele (Bari-Roma, Laterza, 2017, pagine XXXIII + 670, euro 38). Essa è dovuta a Enrico Berti, che vi ha dedicato oltre cinquant’anni di studi e di ricerche, maturando in materia una competenza unica, che è facile avvertire leggendo l’accuratissima versione, la limpida introduzione e le dotte e le copiose annotazioni. Né va taciuto un altro encomiabile pregio, quello della chiarezza della scrittura di Berti, un pregio che non si loderà mai abbastanza, in un tempo in cui filosofi e teologi si distinguono, quasi facendosene un punto d’onore, per il dettato contorto e persino astruso. Berti ci presenta una nuova o rinnovata lettura della Metafisica.
Febbraio 21, 2017

Udienza ai partecipanti al VI Forum Internazionale “Migrazioni e Pace”

Il Papa con i partecipanti al Forum sui migrantiAlle ore 10.25 di questa mattina, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza i partecipanti alla sesta edizione del Forum Internazionale “Migrazioni e Pace”, sul tema Integrazione e sviluppo: dalla reazione all’azione (Roma, 21-22 febbraio 2017). L’evento è organizzato dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, dallo Scalabrini International Migration Network (SIMN) e dalla Fondazione Konrad Adenauer.

Pubblichiamo di seguito il discorso che il Papa ha rivolto ai partecipanti all’udienza:

Febbraio 20, 2017

Nella dottrina sulla giustificazione

in formazione e catechesi

by staff redazione

ecumenedi KURT KOCH

Nel 2017, il mondo cristiano commemora i cinquecento anni della Riforma. Trattandosi del primo centenario della Riforma in epoca ecumenica, a connotare la commemorazione non saranno più toni confessionalmente faziosi e polemici, ma uno spirito ecumenico. Queste circostanze favorevoli sono dovute in particolare al fatto che non ricorderemo soltanto i cinquecento anni della Riforma, ma anche cinquant’anni di intenso dialogo tra cattolici e protestanti, un lasso di tempo durante il quale abbiamo potuto scoprire quanto ci accomuna. Risultato positivo dei dialoghi ecumenici è stato quello di mostrare che, nelle verità fondamentali della fede cristiana, è stato possibile formulare un consenso ecumenico, evidenziando altresì che le differenze teologiche tuttora esistenti non mettono in discussione tale consenso e che, di conseguenza, le condanne dottrinali del XVI secolo, sia da parte cattolica che da parte protestante, non hanno oggi più valenza tra i partner ecumenici.
Febbraio 20, 2017

Intervista a Cartesio

in formazione e catechesi

by staff redazione

di TULLIO GREGORY

Rene DescartesDescartes sembra amare scenari solenni per dare un senso alla sua opera e al suo stesso impegno speculativo, chiamando anche in causa grandi interlocutori. Appena ventitreenne, «pieno di entusiasmo» per avere trovato «i fondamenti di una scienza meravigliosa», ha avuto tre sogni (era la notte fra il 10 e l’11 novembre 1619), decisivi per il suo destino: sogni, secondo la sua stessa interpretazione, «venuti dall’alto» nei quali si sentiva conteso fra il «cattivo genio», il diavolo, e lo «Spirito di verità» o «Spirito di Dio» che infine scese su di lui come fulmine «per possederlo». Poco più di un decennio dopo, propone il grande scenario degli «spazi immaginari» per avere la possibilità di costruire la sua «favola del mondo»:
Febbraio 20, 2017

UNAR, TUTTO QUELLO CHE LE IENE NON VI HANNO DETTO

in etica

by staff redazione

iene unardi Mario Adinolfi

Avete immagino visto in molti il servizio di Filippo Roma de Le Iene sul finanziamento di oltre 55mila euro assegnato dal direttore dell'Unar Francesco Spano (quello in cappottino arancione che scappa due volte quando gli addebiti si fanno stringenti) ad un'associazione che è solo una copertura ad un'attività di circoli dove si pratica la prostituzione gay, con annessi centri massaggi, saune, dark room e luoghi dove la sola finalità è la consumazione di attività omosessuale promiscua senza regole. Oltre 55mila euro di finanziamento pubblico alla prostituzione gay, ad un'associazione che lucra sulle attività indicate senza pagare un euro di tasse, facendosi schermo con la solita attività (mai nella realtà praticata) delle lotta alla discriminazione sessuale.

Febbraio 20, 2017

Visita pastorale alla Parrocchia romana di Santa Maria Josefa del Cuore di Gesù

Il papa alla parrocchia di Santa Maria Josefa del Cuore di GesùNel pomeriggio di oggi, VII Domenica del Tempo Ordinario, il Santo Padre Francesco si è recato in visita pastorale alla Parrocchia di Santa Maria Josefa del Cuore di Gesù, a Castelverde di Lunghezza (Roma).

Al suo arrivo, intorno alle ore 15.30, il Papa ha incontrato, nel Salone del Teatro parrocchiale, i bambini ed i ragazzi del catechismo, con il Gruppo giovani. Quindi, il Santo Padre ha salutato i malati e gli anziani, gli sposi che hanno battezzato i propri figli nei mesi scorsi e le famiglie assistite dalla Caritas parrocchiale, insieme agli operatori. Infine, ha confessato quattro penitenti.

Alle ore 17.15, il Papa ha presieduto nella chiesa parrocchiale la Celebrazione della Santa Messa. Dopo la proclamazione del Vangelo, il Santo Padre ha pronunciato la sua omelia a braccio. Alle ore 19.00 circa, il Papa ha fatto rientro in Vaticano.

Riportiamo di seguito la trascrizione dell’omelia e delle parole a braccio che il Papa ha pronunciato nei vari incontri nel corso della visita alla parrocchia:

Febbraio 19, 2017

Angelus 19 febbraio 2017

in Angelus Santo Padre

by staff redazione

angelus papa francesco 2Alle ore 12 di oggi, VII Domenica del Tempo Ordinario, il Santo Padre Francesco si è affacciato alla finestra dello studio nel Palazzo Apostolico Vaticano per recitare l’Angelus con i fedeli e i pellegrini convenuti in Piazza San Pietro per il consueto appuntamento domenicale.
Queste le parole con cui il Papa ha introdotto la preghiera mariana:

Febbraio 19, 2017

Quando i cattolici litigano sul web: una via d'uscita

in speciali

by staff redazione

finestra aperta al belloLa guerra digitale dei cattolici 
Il ruolo dei giornalisti, secondo Papa Francesco, dovrebbe essere quello di ricordare a tutti che ‘non c’è conflitto che non possa essere risolto, da uomini e donne di buona volontà’. Eppure oggi, nel mondo digitale, in cui tutti abbiamo ormai la responsabilità di comunicare, i cattolici non si distinguono certo per scarsa conflittualità e capacità di promuovere la cultura dell’incontro. Anzi, sembra che i credenti in Cristo non riescano a superare le opinioni divergenti per condividere anche in rete la testimonianza del Vangelo. Si assiste così a scontri poco edificanti e soprattutto apparentemente sterili. Sembra del tutto dimenticato quello ‘stile cristiano’ di presenza nel mondo digitale, fatto di una comunicazione ‘onesta, aperta, responsabile e rispettosa’, auspicato tempo fa da  Benedetto XVI. Come uscirne?

Febbraio 18, 2017

MASS MEDIA, SOCIETA' DI MASSA E DEMOCRAZIA MODERNA

in Gli amici scrivono

by staff redazione

mdecorteNel libro “L'intelligenza in pericolo di morte”, il filosofo belga Marcel De Corte, descrive un dramma: la crisi della civiltà contemporanea, della civiltà occidentale. Si potrebbe definire una diagnosi clinica, dove si tocca il male profondo che ha colpito l'intelligenza umana e la minaccia di morte.

Iscriviti alla Newsletter de Il Cattolico

Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.
Febbraio 21, 2017

COMPLOTTO DEI MEDIA CONTRO TRUMP. ESEMPIO DI INFORMAZIONE CHE DIVENTA PROPAGANDA E MENZOGNA

in Gli amici scrivono

by staff redazione

Certamente non si può dire che i mass media americani, ma anche quelli di altri…
Febbraio 21, 2017

Tentati dalla mondanità

in formazione e catechesi

by staff redazione

Il quotidiano sforzo di tutti i cristiani nel cercare di vincere la «tentazione della mondanità»,…
Febbraio 21, 2017

Aristotele e la potenza dell’essere

in formazione e catechesi

by staff redazione

di INOS BIFFI È recentemente apparsa in splendida edizione bilingue la Metafisica di Aristotele (Bari-Roma,…