Cerimonia di congedo dalla Grecia all’Aeroporto Internazionale di Atene, Telegramma alla Presidente della Repubblica Ellenica e Telegramma al Presidente della Repubblica Italiana

logo greciaCerimonia di congedo dalla Grecia all’Aeroporto Internazionale di Atene

Concluso l’Incontro con i giovani presso la Scuola San Dionigi delle Suore Orsoline a Maroussi, il Santo Padre Francesco si è trasferito in auto all’Aeroporto Internazionale di Atene per la cerimonia di congedo dalla Grecia.

Al Suo arrivo il Santo Padre è stato accolto dal Ministro degli Affari Esteri all’ingresso della Vip Lounge dove si è svolto un breve incontro in privato.

Dopo la Guardia d’Onore e il saluto delle rispettive Delegazioni, il Papa è salito a bordo di un A320neo dell’Aegean per far rientro in Italia.

L’aereo con a bordo il Santo Padre di ritorno dal Viaggio Apostolico a Cipro e in Grecia è decollato dall’Aeroporto Internazionale di Atene alle ore 11.55 (10.55 ora di Roma) ed è atterrato all’Aeroporto di Roma-Ciampino alle ore 12.54.

Telegramma alla Presidente della Repubblica Ellenica

Subito dopo la partenza in aereo da Atene, il Santo Padre Francesco ha fatto pervenire alla Presidente della Repubblica Ellenica, S.E. la Signora Katerina Sakellaropoulou, il seguente messaggio telegrafico:

HER EXCELLENCY KATERINA SAKELLAROPOULOU
PRESIDENT OF THE HELLENIC REPUBLIC
ATHENS

AS I DEPART FROM GREECE, I EXPRESS MY PROFOUND GRATITUDE TO YOUR EXCELLENCY AND TO ALL THE PEOPLE OF THE HELLENIC REPUBLIC FOR YOUR GRACIOUS HOSPITALITY DURING MY APOSTOLIC VISIT. IN ASSURING YOU OF MY PRAYERS, I INVOKE GOD’S BLESSINGS UPON THE NATION.

FRANCISCUS PP.

Telegramma al Presidente della Repubblica Italiana

Rientrando in Italia di ritorno dal Viaggio Apostolico a Cipro e in Grecia, il Santo Padre Francesco ha fatto pervenire al Presidente della Repubblica Italiana, On. Sergio Mattarella, il seguente messaggio telegrafico:

A SUA ECCELLENZA ON. SERGIO MATTARELLA
PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
PALAZZO DEL QUIRINALE

RIENTRANDO IN ITALIA, AL TERMINE DEL VIAGGIO APOSTOLICO A CIPRO E IN GRECIA, NEL CORSO DEL QUALE HO AVUTO OCCASIONE DI INCORAGGIARE ALLA PROMOZIONE DEL DIALOGO, AL CONSOLIDAMENTO DELLA DEMOCRAZIA E ALL’INTEGRAZIONE TRA LE GENTI, MI È GRADITO RIVOLGERE A LEI, SIGNOR PRESIDENTE, E AL POPOLO ITALIANO DEFERENTI SALUTI, CHE ACCOMPAGNO CON CORDIALI AUGURI DI PACE E DI BENE PER L’INTERA NAZIONE.

FRANCISCUS PP.

© http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino.html - 6dicembre 2021