Rassegna stampa Speciali

Iraq: card. Sako (patriarca), “la voce delle religioni non dovrebbe essere silenziata perché dona speranza alle persone”

“Non può esserci pluralismo senza la presenza di cristiani, musulmani, mandei, yazidi e altri. Questa diversità contribuisce alla coesione della comunità e alla comunicazione amorevole. La credenza tra queste religioni è comune. Si basa sull’esistenza di un solo Dio nell’essenza, ma l’espressione è diversa e questo è normale. Dio ci ha creati diversi. Per questo abbiamo bisogno del dialogo per conoscerci da vicino e veramente”. È quanto ha dichiarato il patriarca caldeo di Baghdad, card. Louis Raphael Sako, durante un simposio virtuale promosso, lo scorso 29 dicembre, dal Ministero della Cultura iracheno e dedicato alla promozione della diversità culturale in Iraq e al suo impatto sulla costruzione della identità nazionale. 
Leggi su Agenzia Sir