SIT-IN AL MINISTERO DELL’INTERNO PER LA REINTRODUZIONE DI MADRE E PADRE

coppia e stelleAnche il Family Day, insieme ad altre associazioni pro-family (tra le quali CitizenGo, ProVita & Famiglia, Non Si Tocca la Famiglia) condivide il messaggio del sit-in che domani mattina a Roma davanti al Ministero dell’interno, alle ore 13, per richiedere la reintroduzione della dicitura madre e padre sui documenti dei minori di 14 anni, dopo la decisione del ministro Lamorgese di sostituire l’indicazione di queste figure con la dicitura genitore 1 e genitore 2.

“Cambiano le parole pensando di cambiare la realtà – dichiara Massimo Gandolfini, leader del Family Day – ma questa speculazione ideologica mira solo cancellare il diritto naturale di ogni bambino ad avere un padre e una madre e a non essere oggetto di un mercimonio e operazioni di ingegneria sociale. Il tentativo di liquefare e relativizzare la famiglia è ancora più grave in questo momento storico in cui l’istituto familiare è stato l’unico baluardo contro la crisi, la cultura dello scarto e l’individualismo senza freni. Questa ennesima offensiva ideologica del governo – conclude Gandolfini – fallirà perché gli italiani di qualsiasi sensibilità politica e confessione continueranno a riconoscersi nelle figure della madre e del padre”.

Roma, 19 gennaio 2021

Associazione Family Day – DNF

Ufficio stampa 339/6172330


Giovedì della II settimana di Quaresima

S. Casimiro, principe, figlio del re di Polonia (1458-1484)

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.