Da 46 anni si marcia per la Vita a Washington ed i media italiani tacciono in piena sudditanza al politicamente corretto

marcia per la vita 2019Da 46 anni si marcia per la Vita a Washington. Gli ottimi risultati di questa ultima 46ma edizione della March for Life (18 gennaio) sia in termini quantitativi (200mila partecipanti) sia qualitativi (presenza come l’anno scorso del vice-presidente Mike Pence) sono soprattutto merito di tutti quegli uomini e di quelle donne che, dopo la sentenza Roe vs. Wade del 1973, hanno continuato a lottare per la difesa della vita umana innocente senza scendere a compromessi.
Purtroppo però, anche questa volta, i grandi media hanno nascosto la notizia del grande successo della Marcia di Washington. Anche in Italia, naturalmente, e, addirittura, la sera stessa del giorno in cui si è tenuta la manifestazione, la corrispondente Rai da New York Giovanna Botteri ha pensato bene di "informare" sulla marcia del Girl Power femministe, che tra le altre cose diffondono e difendono il "diritto all'aborto", piuttosto che dare un volto alle migliaia di giovani che hanno detto No alla cultura della morte!
(Giuseppe Brienza)

Continua su Il Populista

Segue video

















Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.