Arrivederci In Cielo, Caro Fratello

Maurizio VerdeClarisse di Monte Luce, Perugia

Pasqua di P. Maurizio Verde

La notte del 16 gennaio, alle ore 1,20, il nostro carissimo fratello P. Maurizio Verde ha concluso il suo cammino terreno, dopo una malattia che l’ha improvvisamente costretto a cessare le sue attività dedicate al canto e alla musica liturgica, per vivere fino in fondo la sua offerta al Padre, sostenuto dalla fede che, negli anni della sua vita consacrata, è diventata sempre più forte. Aveva 58 anni, ed era nato il 15 agosto, sotto la protezione della Vergine Maria.

Con dolore e con commozione rendiamo omaggio a questo nostro fratello legato a noi da profonda amicizia. Per tanti anni ci ha educate nel canto, in particolare gregoriano, ci ha trasmesso il suo amore per la musica, per la Chiesa, la preghiera liturgica ma soprattutto ci ha testimoniato la gioia di essere frate minore. Ci ha fatto il regalo immenso di una visita a sorpresa lo scorso febbraio, prima del lockdown, durante una passeggiata a Perugia, con alcuni amici. Già provato dalla malattia, ma sempre desideroso di spendersi per quello che più lo appassionava, avevamo programmato di incontrarci per il canto il mese successivo. Ma il coronavirus non ce l’ha permesso. Ci siamo però sentiti più volte, ha potuto scrivere la presentazione al nostro CD, e quando la comunicazione non è più stata possibile, è rimasta la comunione profonda e la vicinanza anche grazie ai frati dell’Infermeria Provinciale e a tanti altri frati che ci hanno tenute aggiornate.
Caro P. Maurizio, ti abbiamo accompagnato con la nostra preghiera e il nostro affetto in questo ultimo tratto del tuo cammino in mezzo a noi, ora ci affidiamo a te: aiutaci a vivere con gioia la nostra vocazione, il tempo che il Signore ci vorrà dare, e a fare della nostra vita un canto di lode e bellezza, come hai fatto tu. Arrivederci in Cielo, caro fratello!

Fonte:
Arrivederci in Cielo, caro fratello - Monastero Clarisse S. Maria di Monteluce in S. Erminio (clarissemonteluceperugia.org)