Aggressione all’imam di Mazara del vallo, telefonata del vescovo Mogavero

MAZARA DEL VALLO (TRAPANI) – “L’aggressione subita e le offese a sfondo razzista nei confronti dell’imam della moschea di Mazara del Vallo e dei suoi figli è un atto intollerabile che va condannato”. Lo ha detto il vescovo di Mazara del Vallo (Trapani), monsignor Domenico Mogavero, dopo aver appreso che Ahmed Tharwa, la figlia e il figlio minorenne sono stati vittime di un’aggressione da parte di quattro persone che stavano tentando di entrare nel garage di casa dell’imam, a Marsala. Mogavero ha chiamato al telefono l’imam esprimendogli “vicinanza e solidarietà”. “L’imam mi ha riferito che nei suoi confronti e dei suoi figli sono state gridate parole di offesa con riferimento alla loro nazionalità – ha detto ancora Mogavero –. Tutto ciò è solo violenza, segno di un malessere evidente da parte di alcune persone”.

Leggi su livesicilia.it

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.