La prepotenza del politicamente corretto nella democrazia

baratro Questa "democrazia" esportata a forza o imposta tramite il politicamente corretto ha la stessa matrice imperialista del diritto positivo e della prepotenza.
"Diamoci un nome" dissero i costruttori della Torre di Babele.

La Pietas cristiana è un'altra cosa nasce da una consapevolezza radicale di avere un unico Padre nel Cielo. Non impone, propone con la potenza del Kerygma, con l'evidenza della ragione, con il giudizio senza condanna e con la ragione scardinante del perdono fino al dono di sé.
Questa Pietas se deve usare la forza, in estrema ratio, lo fa con sommo dispiacere e non alimentando il proprio trionfalismo e narcisismo.
Non lo fa per sentirsi potente, una nazione potente, un sistema potente, un io potente.
"Fra voi non sia così".
La Pietas si china con dolore verso le vittime, specie innocenti, e persegue la giustizia verso i carnefici, ma lo fa nella radice del medesimo amore.
La Pietas non vive di luce propria ma la sua luce è altrove, verso Colui che fa piovere sui giusti e gli ingiusti e li ama come figli aspettando il ritorno di ciascuno.
La Pietas non si stanca mai, non si scoraggia, non cerca la vanità, non costruisce sulla sabbia, ma sulla Roccia. E questa Roccia è la pietra scartata dai costruttori: Cristo.
Egli è la Pietas di Dio.

Paul
per il sito www.ilcattolico.it

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.