Rassegna stampa formazione e catechesi

Si commette un peccato se si è ritardatari cronici? A volte, si!

Il teologo Salutati: il ritardo si può considerare un peccato solo come atto di egoismo e mancanza di carità verso il prossimo


Continua su Aleteia


Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.