Rassegna stampa formazione e catechesi

Senza la Sapienza la militanza è paglia secca agitata dal vento, una riflessione sulla vicenda di Alfie Evans

alfie respiraDavanti alle necessarie battaglie per la vita e per i piccoli, i poveri, gli anziani, occorre ricordarci sempre la logica della Sapienza

Nell'economia del Regno, e non è una consolazione ma una realtà efficace e discreta, anche le sconfitte, le umiliazioni, talvolta persino le disfatte, sono un seme imperituro per la vita nuova. Quella che non marcisce. Quella Eterna.

Che mistero!

Per cui, contingentemente, anche la vicenda di Alfie Evans che presenta immense luci e grandiosi segni, ma, occorre essere onesti, anche la sconfitta davanti al potere dell'Impero del Regno di questo mondo, porta con sé questo seme.
Dopo il comunicato di Tom e di Kate, sofferto, necessario, per sbloccare uno stallo ad imbuto creatosi, su cui stendiamo l'affettuoso velo del rispetto e del silenzio, vigilando accorti e pronti ad ogni piccolo grido di aiuto dei piccoli, occorre leggere gli eventi con sapienza e con sguardo luminoso e profetico.
Tutti speravamo in una resa dell'Impero che restituisse Alfie vivo alla propria famiglia e che venisse a Roma.
Restituendo i diritti sottratti.
Eppure anche certi trionfi, legittimamente aspirati, portano un seme di lussuria e di appropriazione.
Occore invece entrare nella logica della Sapienza e saper restituire quello che non è nostro.
Sapienza che sfugge alle mani sul momento, ed è un bene, perché Dio è Cadosh, Santo e totalmente altro, non è imprigionabile, racchiudibile, cosificabile.
Non è dalla parte nostra ma noi, umilmente, possiamo entrare dalla parte Sua e vederlo.
Quanto sei bello Signore Dio!
Per rispettare che Egli Regna dobbiamo cogliere "come" Egli regna e solo così si immerge una radice nell'Eternità.
Solo così si costruisce la storia.
Facciamo dunque tutto ciò che ci è chiesto, con gioia, devozione e fortezza, nel micro e macro cosmo della vita spirituale, civica e politica. In questa porzione di storia, ricordando però che Egli regna e non noi ed è Lui che ha vinto il mondo, passando, Egli stesso, per la logica dei misteri pasquali.
Egli, la Via ci ha mostrato la Via.
Le scorciatoie lasciamole alla stoltezza e diciamo con cuore colmo:
ed Io vivrò per Lui!

Grazie Signore per i semi di bene e di santità che metti nei nostri passi.
Grazie per Alfie, Tom e Kate.
Siamo servi inutili abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare
ed anche di questo ed in questo ti chiediamo perdono,
oh Padre.

Paul Freeman

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.