Rassegna stampa formazione e catechesi

Il Papa: non origliare né spiare, ma ascoltare. Questo rende buona la comunicazione

Il Papa non origliare né spiare ma ascoltare. Questo rende buona la comunicazioneMessaggio di Francesco per la 56.ma Giornata Mondiale delle Comunicazioni sociali: “Tanta sfiducia verso l’informazione ufficiale ha causato anche una ‘infodemia’, dentro la quale si fatica a rendere credibile e trasparente il mondo dell’informazione”. L’appello per i migranti: “Vincere i pregiudizi ascoltando le loro storie, davanti non abbiamo numeri o pericolosi invasori”.

Leggi su Vaticannews.va