Rassegna stampa formazione e catechesi

Felice l'uomo che ascolta Dio

"Poveri noi che andiamo errando in questa valle di lacrime... piangendo, afflitti da tanti dolori... Ma beato chi in mezzo a queste miserie si volge spesso verso la consolatrice del mondo, rifugio degli infelici, e invoca e prega devotamente la celeste Madre di Dio!

 

‘Felice l'uomo che mi ascolta, vegliando alla mia porta ogni giorno' (Prov 8, 34). Beato, dice Maria, chi ascolta i miei consigli e resta accanto alle porte della mia misericordia invocando la mia intercessione e il mio soccorso!

 

Questo desidera Maria da noi, di essere sempre invocata e implorata, non per mendicare da noi omaggi e onori, troppo al di sotto dei suoi meriti, ma affinché così, crescendo la nostra fiducia e devozione, essa possa maggiormente soccorrerci e consolarci: ‘Ella cerca quei devoti, dice San Bonaventura, che ricorrono a Lei con fervore e reverenza. Questi predilige, nutre, accoglie come figli' ".

S. Alfonso Maria De Liguori