Rassegna stampa etica

LA CHIESA VUOLE AIUTARE IL PAESE A RIPRENDERE IL CAMMINO

“Una incondizionata e cordiale condivisione” nei confronti del Santo Padre e il rinnovo di una “comunione affettiva ed effettiva” a pochi giorni “da un grave episodio di intolleranza” che lo ha indotto “a soprassedere rispetto alla visita da tempo programmata alla Sapienza”: si apre con questi pensieri la prolusione del card. Angelo Bagnasco, presidente della CEI, pronunciata questa sera a Roma in occasione dell’avvio del Consiglio permanente che si svolgerà fino al 24 gennaio. Bagnasco ha sottolineata che tale “rinuncia” è stata “tutt’altro (dunque) che un tirarsi indietro, come qualcuno ha pur detto, ma una scelta magnanime per non alimentare neppure indirettamente tensioni create da altri e che la Chiesa certo non ama, pur dovendole spesso suo malgrado subire”. Il presidente Cei ha poi notato che “l’assenza forzata all’incontro è presto diventata una presenza assai più dilatata del previsto. L’importante discorso non solo è stato letto alla Sapienza, ma è stato anche pubblicato su numerosi giornali, guadagnando allo stesso un ascolto incomparabile”. Ha poi notato che “la straordinaria folla di fedeli e di cittadini che ieri, domenica, sono convenuti su invito del Cardinale Vicario in Piazza San Pietro per la recita dell’Angelus, è la testimonianza fedele dei sentimenti forti che albergano nel popolo italiano. Il che ci induce, nonostante tutto, a guardare avanti e ad avere fiducia”. Continua su SIR

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.