utero in affittoMario Adinolfi

(sul blog di don Mauro Leonardi "Come Gesù" viene ospitato un attacco violento contro Danilo Leonardi e tutti i militanti del Popolo della Famiglia, vergato da Andrea Rubera, un gay protagonista con il compagno dell'acquisto di tre bambini con la pratica dell'utero in affitto...quella che segue è la nostra risposta come Pdf)

Non mi piace che con una qualche brutalità si punti il dito contro Danilo e addirittura contro tutti i militanti del Popolo della Famiglia, movimento che ho contribuito a fondare e per il quale certamente rispondo. Molto brevemente: non è in alcun modo in discussione l'accoglienza piena nella Chiesa di Artemisia e Iacopo e Cloe, come anche di Andrea e Dario. La Chiesa accoglie anche me, che sono l'ultimo dei peccatori, accoglie anche Danilo. La differenza da segnalare è una: Danilo ed io andiamo a Messa carichi dei nostri peccati, consci che lo sono e con umiltà accettiamo il Magistero. Io sono un divorziato risposato e non chiedo che la Chiesa modifichi il suo Magistero: l'errore di gioventù l'ho commesso io sposandomi a vent'anni con troppa superficialità, non chiedo che la Chiesa adatti le sue regole a me, sono io che mi siedo nell'ultimo banco in Chiesa e nulla chiedo, se non la possibilità di pregare: non sono degno di partecipare alla Tua mensa, ma di' soltanto una parola...Diversamente qui ci volete spiegare che la Chiesa è "indietro" e deve adattarsi ai voleri dei "cristiani LGBTI". Quindi convegni, argomenti di pressione, anche un sacerdote che volentieri fa puntare il dito contro i "fedelissimi alla linea" del Pdf, evidentemente individuato come ostacolo a questo percorso. Cosa dovremmo dire, che l'utero in affitto è accettabile per compiacere lo spirito del tempo? No, il Pdf è nettamente e politicamente contrario alla pratica dell'utero in affitto, come peraltro lo è la nostra legislazione che lo sanzione pesantemente. E non parlateci di maternità surrogata "solidale", dove le donne regalano figli e parti. Raccontatecelo quando vedremo non due ricchi che vanno da una donna della working class nordamericana impoverita per prendersi il bambino che partorisce, ma una ricca che partorisce per due poveri. Non risultano casi di questo genere. La pratica dell'utero in affitto è violenta e barbara, pesantemente esecrabile sul piano civile. Questo ritiene il Popolo della Famiglia e nulla c'entra con le questioni di fede. Se però si vogliono utilizzare tali questioni per legittimare la pratica, noi avvertiamo che a questo gioco sconcio, intellettualmente disonesto, risponderemo sulla bacheca di un sacerdote che ci addita e ovunque. A testa alta.

Fonte: https://www.facebook.com/mariaverita.boddi/posts/985641328236868

Share this post

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn


"L'articolo e le immagini sono state prese dal web al solo scopo di condividere il buono ed il bello, per il Vangelo, su questo sito, senza scopo di lucro. Nel caso di violazione del copyright, siate gentili, cortesemente, contattateci ed il materiale sara' subito rimosso. Grazie."