Rassegna stampa etica

FromWeb: Ddl Zan, Perucchietti: «Pericoloso il ruolo di certi influencer sui giovani»

Nelle pressioni esercitate dalle lobby fuori e dentro il parlamento affinché il ddl Zan sia approvato, subentrano una molteplicità di fattori. L’elemento più palese, comunque, è la comunicazione emotiva, ovvero la banalizzazione dei reali contenuti della bozza di legge e degli interessi che nasconde. È anche per questo, che i sostenitori del ddl contro l’omofobia, si appoggiano a personaggi famosi e influencer amati in particolare dai giovani. Lo dichiara a Pro Vita & Famiglia la ricercatrice e saggista Enrica Perucchietti, che, forte dei suoi studi nel settore, ha indicato nello sdoganamento dell’utero in affitto uno degli obiettivi a cui, in modo opaco, le lobby puntano attraverso l’approvazione del ddl Zan, che oggi dovrebbe essere incardinato in Senato.
Leggi su 
www.provitaefamiglia.it

Martedì della II settimana di Pasqua

B. Rolando Rivi, seminarista e martire (1931-1945)

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.