Lista rassegna stampa mondo

Per annunciare bisogna rinunciare

papa Francesco e croce neocat«Per annunciare bisogna rinunciare», perché solo una Chiesa «svincolata da potere e denaro, libera da trionfalismi e clericalismi, testimonia in modo credibile che Cristo libera l’uomo». Lo ha ricordato il Papa sabato mattina, 5 maggio, durante l’incontro con i membri del Cammino neocatecumenale riuniti a Tor Vergata in occasione del cinquantesimo anniversario dell’inizio dell’esp erienza missionaria a Roma.
Alle tantissime persone di ogni parte del mondo radunate nella spianata dove Giovanni Paolo II celebrò la giornata mondiale della gioventù del grande giubileo del 2000, Francesco ha rivolto un discorso tutto incentrato sulla missione. Che, ha sottolineato, si fonda sul mandato evangelico di Gesù: «Andate e fate discepoli tutti i popoli». Essa richiede, perciò, di «partire» liberandosi dal superfluo e facendosi «pellegrini nel mondo alla ricerca del fratello». «Pienamente missionario — ha affermato il Pontefice — non è chi va da solo, ma chi cammina insieme». Si tratta, dunque, di «un’arte da imparare sempre, ogni giorno», stando attenti «a non dettare il passo agli altri» e a non «isolarsi». Perché, ha spiegato, «si va avanti uniti, come Chiesa, coi pastori, con tutti i fratelli, senza fughe in avanti e senza lamentarsi di chi ha il passo più lento». Il Papa ha poi insistito sul fatto che «il cuore della missione» non è “conquistare” o “occupare” ma “fare discepoli”, ossia «testimoniare che Dio ci ama e che con lui è possibile l’amore vero». La Chiesa, infatti, «è maestra, ma non può essere maestra se prima non è discepola, così come non può esser madre se prima non è figlia». E, ha avvertito, «questa dinamica del discepolato è totalmente diversa dalla dinamica del proselitismo». In conclusione Francesco ha ricordato che nel cuore di Gesù «c’è posto per ogni popolo» e per questo «nessuno è escluso» dalla missione. Da qui l’appello: «Non partite dalle teorie e dagli schemi, ma dalle situazioni concrete: sarà così lo Spirito a plasmare l’annuncio secondo i suoi tempi e i suoi modi».

© http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino.html - 6 maggio 2018

Incontro con il Cammino Neocatecumenale in occasione del 50° anniversario di fondazione


Share this post

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn