Lista rassegna stampa mondo

Messaggio del Papa per l'Anno Giubilare in Costa Rica

apertura porta santa san JoseIn occasione dell'Anno Giubilare per il centenario della Provincia Ecclesiastica del Costa Rica, dal 16 febbraio 2020 al 16 febbraio 2021, Lettera di Papa Francesco che esorta ad evangelizzare instancabilmente. In tre cattedrali i costaricani potranno ottenere l'indulgenza plenaria

Alina Tufani - Città del Vaticano

Papa Francesco si è unito spiritualmente all'apertura dell'Anno Giubilare in Costa Rica con una Lettera, firmata dal cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin, in cui saluta il clero, i religiosi e i laici, che hanno partecipato domenica scorsa, 16 febbraio, all'apertura del Centenario della creazione della Provincia Ecclesiastica del Costa Rica. Con questo messaggio il Santo Padre "si unisce spiritualmente al ringraziamento al Signore, per tutti i frutti ottenuti in questi 100 anni, nella sua missione di accompagnare, illuminare e incoraggiare tutti i figli e le figlie di quella Nazione".

“Sua Santità - si legge nella Lettera - vi incoraggia a tener presente, nel giorno in cui iniziate l'Anno Giubilare per commemorare un evento così importante, l'amore misericordioso di nostro Signore Gesù Cristo, dal quale scaturisce ogni verità, bontà e bellezza, affinché i laici e i consacrati continuino instancabilmente la loro attività evangelizzatrice, portando a tutti la gioia del Vangelo, in particolare ai più bisognosi e ai più lontani, e diano una vera testimonianza di vita cristiana nei vari ambienti della società”.

La Lettera del Pontefice si conclude implorando la protezione materna di Nostra Signora di Los Angeles, Patrona del Costa Rica. "Papa Francesco impartisce loro con affetto l'implorata Benedizione Apostolica che estende volentieri a tutti i partecipanti alla solenne celebrazione", conclude il testo.

L'Anno Giubilare, approvato dalla Penitenzieria Apostolica della Santa Sede dal 16 febbraio 2020 al 16 febbraio 2021, ricorda la fondazione canonica della Provincia Ecclesiastica del Costa Rica da parte di Papa Benedetto XV con la Bolla "Praedecessorum" del 1921, in cui ha elevato la diocesi di San José a sede metropolitana e creato le diocesi di Limón e Alajuela. Le cattedrali di queste tre diocesi saranno i luoghi dove i pellegrini e i fedeli potranno ottenere le grazie spirituali e l'indulgenza plenaria. 

La commissione episcopale creata per la celebrazione del Giubileo ha organizzato la celebrazione in tre momenti cruciali. La prima è stata celebrata il 13 febbraio con una solenne celebrazione eucaristica nella cattedrale di El Limón.  La diocesi di Limon è storicamente conosciuta come il luogo dove fu celebrata la prima Eucaristia nel 1502, quando la quarta spedizione di Cristoforo Colombo mise piede in terra costaricense.

Gli altri due momenti importanti saranno il 19 luglio, con un incontro nazionale nell'arcidiocesi di San José, mentre nel febbraio 2021, il Centenario si chiuderà con un Congresso eucaristico nazionale nella diocesi di Alajuela. Domenica scorsa, si sono aperte le porte sante delle tre cattedrali che saranno sede di questo evento ecclesiale nazionale.

© http://it.radiovaticana.va - 18 febbraio 2020


Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.