Newsletter ilcattolico.it

contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

Nuova epoca nella storia del diritto

L’autosufficienza del codice e l’autoisolamento della scienza canonica costituiscono i due peccati capitali che sono all’origine di tutte le limitazioni del diritto canonico nel corso del Novecento

di CARLO FANTAPPIÉ

A guardarlo sui tempi lunghi della storia, il Codice del 1917 assume il valore di una risposta a una triplice sfida alla quale si è trovata esposta la Chiesa nei confronti di altrettante facce della modernità: giuridica, politica e culturale. La sfida alla modernità giuridica è consistita innanzi tutto nel superamento dello stato di confusione e incertezza in cui versava la legislazione ecclesiastica.
 

Non abbandonate il rosario

Papa Francesco che cerca nella tasca il rosario e lo estrae per mostrarlo raccomandandone la recita: è l’immagine che ha maggiormente colpito i pellegrini riuniti alla Cova di Iria venerdì 13 ottobre per la chiusura del centenario delle apparizioni della Vergine Maria a Fátima. Il gesto del Pontefice è contenuto nel videomessaggio trasmesso attraverso i maxischermi alle migliaia di partecipanti al pellegrinaggio internazionale. «Cari fratelli, in questo giorno che celebrate la chiusura del centenario delle apparizioni — ha spiegato il Papa in spagnolo — voglio inviarvi la mia benedizione e il mio saluto».
 

Al centro l’Eucarestia

di ILARIONE DI VOLOKOLAMSK

Il volume del Papa emerito Benedetto XVI (Joseph Ratzinger) Teologia della liturgia esce in russo per il novantesimo compleanno di questo eminente gerarca e teologo della Chiesa cattolica romana. Joseph Ratzinger ha ricevuto il riconoscimento dell’Europa quando ancora era professore di dogmatica, prima nell’università di Bonn e poi in quelle di Münster, Tubinga e Ratisbona; è stato poi uno dei più attivi periti al concilio Vaticano II (1962-1965). Il suo libro Introduzione al cristianesimo , che con un linguaggio adeguato alla modernità tratta delle fondamenta della fede cristiana, ha acquistato larga fama.
 

Vigilanti contro la mondanità


Venerdì, 13 ottobre 2017
 
Stamani il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza S.E. il Sig. Saad Rafic Hariri, Presidente del Consiglio dei Ministri del Libano, il quale successivamente ha incontrato l’Em.mo Card. Pietro Parolin, Segretario di Stato, accompagnato da S.E. Mons. Paul Richard. Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati.
 

Ciò che mantiene giovane la Chiesa

di CHRISTOPH SCHÖNBORN

L’idea di un catechismo presuppone che si percepisca e si consideri la fede come un tutto, e che si ritenga possibile concepirla ed esporla come un tutto organico. I punti chiave in tal senso sono le citazioni di Ireneo nei numeri 172-175. Si tratta della questione dell’unità della fede: «Da secoli, attraverso molte lingue, culture, popoli e nazioni, la Chiesa non cessa di confessare la sua unica fede, ricevuta da un solo Signore, trasmessa mediante un solo Battesimo, radicata nella convinzione che tutti gli uomini non hanno che un solo Dio e Padre» (172). Un tema fondamentale del Catechismo è l’unità del Dio trino, e da qui l’unità del genere umano, la chiamata soprannaturale di tutti gli uomini alla comunione con Dio.
 
Dopo Roma, Londra e Rio de Janeiro anche Parigi punta i riflettori sulle drammatiche condizioni dei cristiani e sulle violazioni della libertà religiosa in vaste aree del pianeta. Giovedì 12, per iniziativa della sezione francese di Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs), uno dei simboli più illustri della capitale francese, la basilica del Sacro Cuore, verrà illuminata di rosso, il colore dei martiri, per richiamare l’attenzione sui tanti cristiani che, spesso nell’indifferenza generale dell’opinione pubblica, pagano con la vita la fedeltà al proprio credo. Sarà il momento clou della “24 ore per la libertà religiosa” promossa dalla fondazione pontificia sul modello di quanto già sperimentato in altre capitali mondiali.
Nei mesi scorsi, infatti, il colore dei martiri ha già simbolicamente “illuminato” alcuni tra i più rinomati monumenti del pianeta: la Fontana di Trevi a Roma, la cattedrale e l’abbazia di Westminster a Londra e il Cristo Redentore a Rio de Janeiro.
 

Giona il testardo


Martedì, 10 ottobre 2017
 

Papa Onorio III e Francesco

A cura di P. Pietro Messa, ofm

Si informa che il recente apporto alla conoscenza della vicenda dell'Assisiate sono gli studi su papa Onorio III. Infatti tutti i testi papali indirizzati a frate Francesco sono da lui firmati e anche il cardinale Ugolino agisce nei confronti di Chiara e della comunità di San Damiano in quanto legato papale di Onorio III.
 
Il 22 Ottobre prossimo andrò a votare per il referendum per l'autonomia della Regione Lombardia cliccando convintamente “SI” sul tablet. Dopo tanto tempo ritorno a presentarmi ad un seggio elettorale, per dare un forte segnale al centralismo romano che da troppi anni spreca le nostre risorse facendo salire il debito pubblico alle stelle. Certamente non mi farò distogliere dalle sirene giornalistiche su ipotetiche scissioni o dalle ironie della Litizzetto su Rai 1che peraltro indirettamente offende chi andrà alle urne.
 

Francesco e l’orgoglio ferito del padre

Anche Pietro di Bernardone, il padre di Francesco d’Assisi, figura tra i Risorti interrogati e ascoltati dagli Angeli accusatori, prima che Dio li salvi o li danni: è così che Giovanni Papini nella sua opera Giudizio Universale (Vallecchi, Firenze 1964, pp.1059-1063) pone in bocca al padre del Santo alcune considerazioni circa la paternità in cui traspare la sofferenza di colui che riconosce di aver amato troppo.
 
Si svolgerà domani, anniversario dell' ultima apparizione di Fatima, il Santo Rosario, possibilmente con digiuno, per ri-fondare l'Europa nella Pace, come dono di Dio, contrastare la secolarizzazione dell'Occidente, dal rinnegamento della fede cristiana e fronteggiare, con affetto orante, il fondamentalismo nichilista di alcune frangie islamiche.
E' preghiera di Pace per la Pace.
 
#StampaeVangelo  che oggi si occupa del caso di suicidio assistito in Svizzera appena compiuto da Loris Bertocco, 69enne disabile e militante dei Verdi. Repubblica mette la notizia in prima pagina e ci apre l'edizione on line affermando che è il primo caso in cui il suicidio in Svizzera viene scelto per ragioni economiche.
 
Ricorre oggi il 25° anniversario della firma della Costituzione apostolica Fidei Depositum da parte di San Giovanni Paolo II, testo che accompagnava l’uscita del Catechismo della Chiesa Cattolica (Ccc). Per questo motivo si svolgerà una solenne commemorazione con la presenza di Papa Francesco nell’Aula Nuova del Sinodo. L’inizio della commemorazione è previsto per le ore 16:00.
 

RAI, tutto di più

Sevizio pubblico delle coscienze con il denaro (preso) alle famiglie.

Con i soldi del Canone RAI, di dubbia legittimità fiscale (tassa di proprietà sul mezzo?), si continuano a fare trasmissioni propaganda di scadente livello estetico, di infimo livello culturale e talvolta vere e proprie accozzaglie di immoralità.
Baci saffici, Grande Fratello, Isola dei famosi, trasmissioni flop come Chakra, propaganda-reato dell'Utero in affitto da parte di conduttori e politici e maldicenze diffamanti e colme di detrazione come Uno Mattina sulla bella iniziativa del Rosario Polacco.
Con il silenzio di molti.
Con il silenzio delle autorità ecclesiastiche.
Solo in passato qualche chiara voce del Presidente CEI, Card. Bagnasco.
 

Quelli che passano oltre


Lunedì, 9 ottobre 2017
 
Nella mattinata di oggi, 9 ottobre, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza, nel Palazzo Apostolico Vaticano, il Presidente della Repubblica Federale di Germania, S.E. Frank-Walter Steinmeier, il quale si è successivamente incontrato con Sua Eminenza il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, accompagnato da Sua Eccellenza Mons. Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati.
 

Il frate dell’umiltà e del silenzio

«La virtù del silenzio»: ecco il tratto caratteristico di un testimone di umiltà e carità come Arsenio da Trigolo (1849-1909), «il frate degli ultimi», beatificato sabato mattina 7 ottobre nel duomo di Milano. Il rito per la beatificazione è stato presieduto — in rappresentanza di Papa Francesco — dal cardinale Angelo Amato. E ha concelebrato il nuovo arcivescovo ambrosiano monsignor Mario Delpini.
 

Coscienza e conversione

di HERMANN GEISSLER

La memoria liturgica del beato John Henry Newman viene celebrata nell’anniversario della sua conversione alla Chiesa cattolica, avvenuta il 9 ottobre 1845. In tal modo Newman ci ricorda il cuore dell’annuncio di Gesù: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al vangelo» ( Ma rc o , 1, 15). Papa Francesco ci invita continuamente a una conversione pastorale che include e presuppone una continua conversione personale.
 
Riceviamo da una Mamma che ha una figlia con disabilità e volentieri rilanciamo:

Fonte Facebook

La cultura dello scarto passa per la vanità di far apparire di non scartare nessuno.

Lo scrivo oggi in modo che non si pensi che cerco raccomandazioni.
Domani arriva a Brescia il nuovo Vescovo.
Tutti invitati, giustamente, lungo il percorso, e nella piazza antistante il Duomo, per accoglierlo con gioia.
 
E’ fra le inziative più potenti per la pace che siano mai state indette da una Nazione, insieme a quella della consacrazione della Polonia al Cuore Immacolato di Maria secondo quanto richiesto dalla Vergine durante le apparizioni di Fatima. Si tratta di un “Rosario alle frontiere”, ossia di una catena umana di un milione di persone attese, che si raduneranno sabato 7 ottobre, giorno della Madonna del Rosario e della vittoria dei cristiani contro i musulmani a Lepanto, a formare un muro di protezione intorno ai confini del Paese per chiedere alla Madre di Dio per salvare la Polonia e il mondo dalla minaccia della pace e dal terrorismo, come ha dichiarato in un'intervista uno dei leader dell'inziativa a Lifesitenews facendo riferimento ai continui attentati rivendicati dall'Isis.
Continua su La Nuova Bussola Quotidiana
 
Mercoledì scorso durante l'udienza generale, il Santo Padre Francesco nella sua catechesi, riferendosi alla festa di San Francesco e al mese di Ottobre dedicato alla Missione, ci ha invitati ad essere annunciatori di speranza e non di sventura. Tra i tanti compiti dei missionari è quello di poter rendere ragione della nostra fede, affrontando serenamente, senza alzare la voce, le critiche che vengono mosse alla Chiesa e ai cristiani.
 

La Dichiarazione di Roma

Pubblichiamo la traduzione italiana della «Dichiarazione di Roma», il cui testo integrale è stato consegnato al Pontefice durante l’udienza.
 

Nostalgia delle radici


Giovedì, 5 ottobre 2017
 
In un telegramma inviato all'arcivescovo di Agrigento in occasione dell'evento 'Noi qui', promosso dalla Fondazione O'Scia' Onlus a Lampedusa, per la quarta Giornata della memoria e dell'accoglienza, Papa Francesco ha rivolto un "affettuoso saluto" e il "vivo compiacimento" per l'importante iniziativa che, unitamente alle altre celebrazioni previste nel corso della giornata di ieri, intendeva ricordare il naufragio e la morte in mare di 368 persone a largo dell'isola di Lampedusa e testimoniare "l'impegno profuso in questi anni a favore di tanti fratelli e sorelle migranti e rifugiati, alla ricerca di un luogo piu' sicuro e di una vita più degna".
 

Maryam nel Corano

Il Corano onora Maria con il titolo siddiqa, “donna di verità”, denotando la sua sincerità come vera credente e donna retta. Nella tradizione islamica, Sidq, ovvero veridicità, è un grado molto alto di santità e addirittura una delle qualità distintive dell’essere profeta. Non stupisce dunque che agli occhi di molti teologi musulmani del medioevo Maria, di fatto, sia parsa un vero profeta di Dio.
 
POMPEI, 2. Il mondo ha bisogno di cristiani coerenti con la fede che parlano il linguaggio delle opere di carità. È quanto ha affermato il cardinale arcivescovo di Perugia Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale italiana (Cei), Gualtiero Bassetti, che ieri, prima domenica di ottobre, di fronte a migliaia di fedeli ha presieduto la messa e la recita della supplica sul sagrato della basilica di Pompei.