Se il mio braccio è incapace

mani-padre-figlioDal Vangelo del giorno Lc. 5,1-1:
"... ma sulla tua parola getterò le reti".

Se il mio braccio è incapace di gettare la rete, Signore,
rafforzalo;
se il mio braccio è avaro nel gettare la rete, Signore,
rendilo generoso;
se il mio braccio è infermo nel gettare la rete, Signore,
rendilo sano;
se il mio braccio è pauroso nel gettare la rete, Signore,
rendilo audace;
se io sono malato e infermo, Signore,
gettami tu con la tua rete,
se il mio cuore è piccolo e piegato su di sé, Signore,
aprilo nell'orizzonte dei tuoi occhi.
Amen.