Articoli

Victimae paschali laudes

grande-pasqua.jpgVictimae Paschali laudes

immolent Christiani,

agnus redemit oves,

Christus innocens Patri

reconciliavit peccatores.


Mors et vitae duello
conflixere mirando

dux vitae, mortus,
regnat vivus.


Dic nobis, Maria,

quid vidisti in via?

Sepulchrum Christi viventis

et gloriam vidi resurgentis;

angelicos testes

sudarium et vestes;

surrexit Christus, spes mea

praecedet vos in Galilaeam.


Scimus Christus surrexisse

a mortuis vere

Tu nobis, victor Rex, miserere.

Amen. Alleluia.

 

Alla vittima pasquale s'innalzi
il sacrificio di lode,
l'agnello ha redento le pecore,
Cristo innocente ha riconciliato
i peccatori col Padre.


La morte e la vita si sono affrontate
in un prodigioso duello.
Il Signore della vita, morto, regna sui vivi.



Dicci, o Maria,
cosa vedesti sulla via?
Il sepolcro del Cristo vivente
e la gloria vidi del Risorgente;
con gli angeli testimoni,
il sepolcro e le vesti;
vive Cristo, mia speranza
e vi precede in Galilea.



Siamo sicuri che Cristo è risorto
da morte vera.
Tu, Re vittorioso, abbi pietà di noi.

Amen. Alleluia.


La partitura
pdf victimae-paschali-laudes 67.82 Kb

 

 

 

Venerdì della XVIII settimana delle ferie del Tempo Ordinario