Angolo dell'orazione Novembre 2022 - Apostolato della Preghiera

Eucarestia style=
Questo mese di Novembre preghiamo con le seguenti intenzioni..

loghino mini mini mondoPapa: "Preghiamo perché i bambini che soffrono – quelli che vivono in strada, le vittime delle guerre, gli orfani –
possano avere accesso all’educazione e possano riscoprire l’affetto di una famiglia
"

Video del Santo Padre con l’intenzione di preghiera per il mese di novembre diffusa attraverso la Rete Mondiale di Preghiera del Papa

loghino mini mini mondoVescovi:Perché il pensiero orante per i nostri cari defunti ci prepari alla vita buona del Vangelo, anelando al Cielo"


loghino mini mini mondoClero: "Cuore di Gesù, che sei il Vincitore della morte,
accogli l’anima di tutti i tuoi ministri defunti, nella pienezza della Tua Misericordia"  



loghino mini mini mondo Mariana: "Maria, Madre di Dio e madre nostra, con Giuseppe tuo sposo, donaci il desiderio ardente del Cielo"


loghino mini mini mondo Bene comune: "Signore Gesù, Signore della storia e di ogni storia. Sostieni ogni famiglia specie la famiglia in Italia, così provata da poca attenzione civica ed istituzionale. Apri ad una stagione di fecondità con tante nuove nascite."

loghino mini mini mondoSociale: "Prepara i cuori o Signore Gesù,
perché le famiglie con disabilità, per intercessione della Famiglia di Nazaret e degli angeli santi, possano ricevere aiuto, concreto e sostanziale, dalle Istituzioni e dalla Comunità Ecclesiale in questo periodo di grave crisi come segno della Tua Misericordia"


loghino mini mini mondoDel nostro sito:  "Perché i vescovi, ricolmi del massimo grado e grazia del sacerdozio,
cultori effettivi ed affettivi del Sacro Cuore,

possano assumersi,
con amore,
responsabilità
e con coraggio, la cura del gregge loro affidato,
nel Nome di Cristo,

senza comportamenti "vanesi e piacioni" di mondanità spirituale
o scelte che riconducano alla Sindrome di Giona

e ad accomodamenti con la mentalità del mondo".

loghino mini mini mondoDel nostro sito: "Perché i cardinali, nelle alte responsabilità ricevute dall’essere “perno” fondamentale della Chiesa,
possano sempre rimanere integri rappresentanti e difensori audaci della Sposa di Cristo
secondo la Tradizione e la Parola di Gesù Cristo; fino all'estremo dono di sé.

Possano i padri Cardinali non lasciarsi mai tentare dagli illusori palliativi dell’agiatezza, del potere e dei beni terreni;
bensì, fortificati nella preghiera e dalla grazia ricevuta, continuino a svolgere il loro incarico di amministratori fedeli a Cristo,
nella loro opera di evangelizzazione, del perseverare nella fede, come testimonianza per tutti i fedeli,

supportare il Santo Padre con saggi consigli pastorali, specie nel momento del bisogno, quale quello dei tempi correnti."