Liturgia

Decreto della Congregazione per il Culto Divino sulla celebrazione dei Santi Marta, Maria e Lazzaro, nel Calendario Romano Generale

Tutti iSanti
CONGREGATIONIS DE CULTU DIVINO ET DISCIPLINA SACRAMENTORUM

DECRETUM

De celebratione sanctorum Marthæ, Mariæ et Lazari

in Calendario Romano generali

Marthæ, Mariæ et Lazari spiritum familiarem et amicitiam domo Bethaniæ Dominus Iesus expertus est, quapropter Ioannis Evangelium asseverat eum illos dilexisse. Martha eum hospitio generose recepit, Maria verbum illius attente audiebat ac Lazarus de sepulcro prompte exivit, imperante illo qui mortem humiliavit.

Latinæ Ecclesiæ tradita dubitatio circa Mariæ identitatem – de Magdalena cui Christus post suam resurrectionem apparuit, de sorore Marthæ, de peccatrice cui Dominus remisit peccata – quæ inscriptionem Marthæ tantum in Calendario Romano die 29 iulii quodammodo decrevit, recentioribus studiis temporibusque soluta est, sicut renovatum Martyrologium Romanum testatur, quod eadem die etiam Mariam et Lazarum commemorat. Præterea, in aliquibus Calendariis particularibus germani hi tres ea die celebrantur.

Perpenso igitur evangelico magni momenti testimonio, quod illi dederunt Dominum Iesum domum accipiendo, eum attente audiendo et credendo resurrectionem esse et vitam, Summus Pontifex FRANCISCUS, annuens huius Dicasterii propositis, disposuit ut memoria sanctorum Marthæ, Mariæ et Lazari in Calendario Romano generali die 29 iulii inscriberetur.

Hac denominatione memoria igitur ista cunctis Calendariis et Libris liturgicis pro Missæ et Liturgiæ Horarum celebratione indicanda erit; variationes et additiones in textibus liturgicis adhibendæ hoc decreto adnexæ, cura Cœtuum Episcoporum vertendæ, approbandæ et post huius Dicasterii confirmationem edendæ sunt.

Contrariis quibuslibet minime obstantibus.

Ex ædibus Congregationis de Cultu Divino et Disciplina Sacramentorum die 26 mensis ianuarii 2021, in memoria Ss. Timothei et Titi, episcoporum.

Robertus Card. Sarah

Præfectus

X Arturus Roche

Archiepiscopus a Secretis

[00135-LA.01] [Testo originale: Latino]

Traduzione in lingua italiana

CONGREGAZIONE PER IL CULTO DIVINO E LA DISCIPLINA DEI SACRAMENTI

DECRETO

sulla celebrazione dei Santi Marta, Maria e Lazzaro,

nel Calendario Romano Generale

Nella casa di Betania il Signore Gesù ha sperimentato lo spirito di famiglia e l'amicizia di Marta, Maria e Lazzaro, e per questo il Vangelo di Giovanni afferma che egli li amava. Marta gli offrì generosamente ospitalità, Maria ascoltò docilmente le sue parole e Lazzaro uscì prontamente dal sepolcro per comando di Colui che ha umiliato la morte.

La tradizionale incertezza della Chiesa latina circa l’identità di Maria – la Maddalena a cui Cristo apparve dopo la sua resurrezione, la sorella di Marta, la peccatrice a cui il Signore ha rimesso i peccati – che decise l’iscrizione della sola Marta il 29 luglio nel Calendario Romano, ha trovato soluzione in studi e tempi recenti, come attestato dall’odierno Martirologio Romano che commemora in quello stesso giorno anche Maria e Lazzaro. Inoltre, in alcuni Calendari particolari i tre fratelli sono celebrati insieme in tale giorno.

Pertanto, considerando l’importante testimonianza evangelica da essi offerta nell’ospitare in casa il Signore Gesù, nel prestargli ascolto cordiale, nel credere che egli è la risurrezione e la vita, accogliendo la proposta di questo Dicastero, il Sommo Pontefice Francesco ha disposto che il 29 luglio figuri nel Calendario Romano Generale la memoria dei santi Marta, Maria e Lazzaro.

Con questa denominazione la memoria dovrà pertanto figurare in tutti i Calendari e Libri liturgici per la celebrazione della Messa e della Liturgia delle Ore; le variazioni e le aggiunte da adottare nei testi liturgici, allegate al presente decreto, devono essere tradotte, approvate e, dopo la conferma di questo Dicastero, pubblicate a cura delle Conferenze Episcopali.

Nonostante qualsiasi cosa in contrario.

Dalla sede della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, 26 gennaio 2021, memoria dei Santi Timoteo e Tito, vescovi.

Robert Card. Sarah

Prefetto

X Arthur Roche

Arcivescovo Segretario

© http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino.html - 2 febbraio 2021


Martedì della III settimana di Quaresima

S. Caterina da Bologna, vergine O.S.C. (1413-1463)