Newsletter ilcattolico.it

contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

Questo mese preghiamo per..
Evangelizzazione:  "Per le nostre Parrocchie, perché, animate da spirito missionario, siano luoghi di comunicazione della fede e testimonianza di carità.”
 
Questo mese preghiamo per..
Evangelizzazione:  "Per gli artisti del nostro tempo, perché, attraverso le opere del loro ingegno, aiutino tutti a scoprire la bellezza del Creato.”
 
Questo mese preghiamo per..

Generale:  "Per i responsabili delle Nazioni, perché si impegnino con decisione per porre fine al commercio delle armi, che causa tante vittime innocenti.”

Vescovi: “Perché attraverso l’ascolto della Parola di Dio possiamo fare nostri i sentimenti del Cuore di Cristo."

Mariana: “Perché Maria intensifichi il nostro incontro di fede e d’amore con l’Eucaristia. "

Del nostro Sito:  "Perché i vescovi, ricolmi del massimo grado e grazia del sacerdozio,
possano assumersi,

con amore,
responsabilità
e con coraggio, la cura del gregge loro affidato,
senza atteggiamenti e scelte che riconducano alla Sindrome di Giona
e ad accomodamenti con la mentalità del mondo".
 
Questo mese preghiamo per..
Evangelizzazione:  "Per i nostri fratelli che si sono allontanati dalla fede, perché, anche attraverso la nostra preghiera e la testimonianza evangelica, possano riscoprire la vicinanza del Signore misericordioso e la bellezza della vita cristiana.”
 
Questo mese preghiamo per..

Generale:  "Per i cristiani in Africa, perché diano una testimonianza profetica di riconciliazione, di giustizia e di pace a imitazione di Gesù Misericordioso.”

Evangelizzazione: “Perché la fiducia nella Provvidenza ci spinga ad affrontare le difficoltà con speranza certa."

Dei Vescovi: “Cuore di Gesù, i tuoi sacerdoti siano gioiosi annunciatori di buone notizie ai poveri."

Del nostro Sito:  "Perché i vescovi, ricolmi del massimo grado e grazia del sacerdozio,
possano assumersi,

con amore,
responsabilità
e con coraggio, la cura del gregge loro affidato,
senza atteggiamenti e scelte che riconducano alla Sindrome di Giona
e ad accomodamenti con la mentalità del mondo".