Questo mese preghiamo per..

Generale:  "Per quanti sono nella prova, soprattutto i poveri, i profughi e gli emarginati, perché trovino accoglienza e conforto nelle nostre comunità.”

Evangelizzazione: “Perché il Santo Vangelo e principi dell'umano non siano diluiti con le mode ed il politicamente corretto."

Dei Vescovi: “Perché i laici, formati all’insegnamento del Vangelo e del Magistero, sappiano mettersi al servizio della società."

Del nostro Sito:  "Perché i vescovi, ricolmi del massimo grado e grazia del sacerdozio,
possano assumersi,

con amore,
responsabilità
e con coraggio, la cura del gregge loro affidato,
senza atteggiamenti e scelte che riconducano alla Sindrome di Giona
e ad accomodamenti con la mentalità del mondo".
 
Questo mese preghiamo per..

Generale:  "Per tutti i cristiani, perché, fedeli all'insegnamento del Signore, si adoperino con la preghiera e la carità fraterna per ristabilire la piena comunione ecclesiale, collaborando per rispondere alle sfide attuali dell'umanità.”

Evangelizzazione: “Perché la Chiesa italiana avanzi con coraggio sulla via della missione."

Dei Vescovi: “Cuore di Gesù, ogni tuo sacerdote sappia di essere un dono del tuo amore alla Chiesa e al mondo."

Del Sito:  "Perché i vescovi, ricolmi del massimo grado e grazia del sacerdozio,
possano assumersi,

con amore,
responsabilmente
e con coraggio, la cura del gregge loro affidato,
senza atteggiamenti e scelte che riconducano alla Sindrome di Giona".
 
Questo mese preghiamo per..

Generale:  "Perché sia eliminata in ogni parte del mondo la piaga dei bambini-soldato.”

Evangelizzazione: “Perché i popoli europei riscoprano la bellezza, la bontà e la verità del Vangelo, che dona gioia e speranza alla vita."

Dei Vescovi: “Perché nei territori invasi dalla criminalità organizzata, le famiglie e la società civile riescano a sottrarre i ragazzi ai tentacoli delle mafie."

Del Sito:  "Perché i vescovi, ricolmi del massimo grado e grazia del sacerdozio,
possano assumersi,

con amore,
responsabilmente
e con coraggio, la cura del gregge loro affidato,
senza atteggiamenti e scelte che riconducano alla Sindrome di Giona".
 

Lo adorino tutti gli angeli di Dio

La sobria onnipotenza di Dio
Che meraviglia il nostro Dio!
 

San Giovanni Paolo II

LETTURE: 1 Ts 2,2-8; Sal 22; Gv 21,15-17
San Carlo Giuseppe Wojtyła nacque nel 1920 a Wadowice in Polonia. Ordinato sacerdote e compiuti gli studi di teologia a Roma, al ritorno in patria ricoprì vari incarichi pastorali e universitari. Nominato Vescovo ausiliare di Cracovia, di cui nel 1964 divenne Arcivescovo, prese parte al Concilio Ecumenico Vaticano II. Divenuto papa il 16 ottobre 1978 con il nome di Giovanni Paolo II, si contraddistinse per la straordinaria sollecitudine apostolica, in particolare per le famiglie, i giovani e i malati, che lo spinse a compiere innumerevoli visite pastorali in tutto il mondo; i frutti più significativi lasciati in eredità alla Chiesa, tra molti altri, sono il suo ricchissimo Magistero e la promulgazione del Catechismo della Chiesa Cattolica e dei Codici di Diritto Canonico per la Chiesa latina e le Chiese Orientali. Morì piamente a Roma il 2 aprile 2005, alla vigilia della II domenica di Pasqua o della divina misericordia.