Videomessaggio del Santo Padre Francesco ai lavoratori del mare, 17.06.2020

mare barcaPubblichiamo di seguito il testo del Videomessaggio che il Santo Padre Francesco invia ai lavoratori del mare:

Videomessaggio del Santo Padre

Cari fratelli e sorelle,

questi sono tempi difficili per il mondo, perché abbiamo a che fare con le sofferenze causate dal coronavirus. Il vostro lavoro da marittimi e pescatori è diventato ancora più importante, per assicurare alla grande famiglia umana cibo e altri generi di prima necessità. Di questo, noi vi siamo riconoscenti. Anche perché siete una categoria molto esposta. Negli ultimi mesi la vostra vita e il vostro lavoro sono notevolmente cambiati e avete affrontato – e ancora affrontate – tanti sacrifici, lunghi periodi di lontananza a bordo delle navi senza poter scendere a terra. La lontananza dai familiari, dagli amici e dal proprio Paese, la paura del contagio, tutti questi elementi sono un peso faticoso da portare, ora più che mai.

Vorrei dirvi: sappiate che non siete soli e non siete dimenticati. Il vostro lavoro in mare vi tiene spesso lontani, ma voi siete presenti nelle mie preghiere e nei miei pensieri, così come in quelli dei cappellani e dei volontari della “Stella Maris”. Il Vangelo stesso ce lo fa ricordare, quando ci parla di Gesù con i suoi primi discepoli, che erano tutti pescatori, come voi. Oggi desidero mandarvi un messaggio e una preghiera di speranza, una preghiera di conforto e di consolazione contro ogni avversità e nello stesso tempo incoraggio tutti quelli che lavorano con voi nella pastorale della gente di mare.

Il Signore benedica ognuno di voi, benedica il vostro lavoro e le vostre famiglie; e la Vergine Maria, Stella del Mare, vi protegga sempre. Anch’io vi benedico e prego per voi. E voi, per favore, non dimenticatevi di pregare per me. Grazie!

Traduzione in lingua inglese

Dear Brothers and Sisters,

These are difficult times for our world, for we have had to deal with the suffering caused by the coronavirus. Your work as maritime personnel and fishermen has thus become even more important, since it is providing our greater human family with food and other primary needs. For this, we are grateful to you. But also because we know the risks involved in your work. In these past months, your lives and your work have seen significant changes; you have had to make, and are continuing to make, many sacrifices. Long periods spent aboard ships without being able to disembark, separation from families, friends and native countries, fear of infection… All these things are a heavy burden to bear, now more than ever.

I would like to say something to all of you. Know that you are not alone and that you are not forgotten. Your work at sea often keeps you apart from others, but you are close to me in my thoughts and prayers, and in those of your chaplains and the volunteers of Stella Maris. The Gospel itself reminds us of this, when it speaks to us of Jesus and his first disciples, who were fishermen. Today I would like to offer you a message and a prayer of hope, comfort and consolation in the face of whatever hardships you have to endure. I would also offer a word of encouragement to all those who work with you in providing pastoral care for maritime personnel.

Make the Lord bless each of you, your work and your families, and may the Virgin Mary, Star of the Sea, protect you always. I too give you my blessing and I keep you in my prayers. And I ask you, please, not to forget to pray for me. Thank you.

Traduzione in lingua spagnola

Queridos hermanos y hermanas:

Estos son tiempos difíciles para el mundo porque nos enfrentamos al sufrimiento causado por el coronavirus. Vuestro trabajo como marineros y pescadores se ha vuelto aún más importante, para proveer a la gran familia humana de alimentos y otros géneros de primera necesidad. Os estamos agradecidos. También porque sois una categoría muy expuesta. En los últimos meses vuestra vida y vuestro trabajo han cambiado considerablemente y os habéis enfrentado —y todavía os enfrentáis— a muchos sacrificios, a largos períodos de alejamiento a bordo de los barcos sin poder bajar a tierra. La lejanía de la familia, los amigos y el propio país, el miedo al contagio, todos estos elementos son una pesada carga de llevar, ahora más que nunca.

Me gustaría deciros: sabed que no estáis solos y que no estáis olvidados. Vuestro trabajo en el mar a menudo os mantiene alejados, pero estáis presentes en mi oración y en mi mente, así como en la de los capellanes y voluntarios de “Stella Maris”. El mismo Evangelio nos lo recuerda cuando nos habla de Jesús con sus primeros discípulos, que eran todos pescadores, como vosotros. Hoy deseo enviaros un mensaje y una oración de esperanza, una oración de alivio y de consuelo contra toda adversidad. Al mismo tiempo, animo también a todos los que trabajan con vosotros en el apostolado del mar.

Que el Señor bendiga a cada uno de vosotros, bendiga vuestro trabajo y a vuestras familias; y que la Virgen María, Estrella del Mar, os proteja siempre. Yo también os bendigo y rezo por vosotros. Y vosotros, por favor, no os olvidéis de rezar por mí. Gracias.

© http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino.html - 17 giugno 2020


Mercoledì della XV settimana delle ferie del Tempo Ordinario

S. Bonaventura, vescovo e dottore della Chiesa (1217-1274)

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.