Rassegna stampa etica

Unioni Civili- Gandolfini: “Pd nega dibattito anche ad alleati e alla componente cattolica-dem”

ridurre al silenzio“Il premier Renzi e il Partito democratico vogliono negare il dibattito democratico, mettendo il bavaglio al loro stesso alleato di governo, Ncd, e perfino alle componenti cattoliche e della sinistra storica interne al partito, che si dicono contrarie a molti punti del ddl Cirinnà.
Questa giornata decisiva per le sorti della legge si apre infatti con gli insulti sprezzanti dell'europarlamentare Pd, Daniele Viotti, contro la componente cattolica del suo partito”, così il presidente del Comitato Difendiamo i Nostri Figli promotore del Family day, Massimo Gandolfini. “L’approvazione del canguro sarebbe quindi un vero golpe ai danni della democrazia parlamentare. A questo punto ci chiediamo quale altra alternativa possa esistere alla crisi di governo”, prosegue Gandolfin. “Il Pd dopo aver cancellato l’esame del Disegno di legge in Commissione Giustizia (come esige l’articolo 72 della Costituzione), sta progettando di far votare un emendamento unico, sostitutivo dell'intero testo, vietando di fatto ogni discussione. Siamo di fronte un fatto gravissimo, senza precedenti nella storia della Repubblica: una legge, che non era nel programma di questo governo di coalizione e destinata a stravolgere l’istituto familiare, viene blindata e fatta votare privando tutte le forze politiche parlamentari di rappresentare le istanze della maggioranza del popolo italiano che, come rilevano tutti i sondaggi, resta fortemente contrario alle adozioni per le coppie dello stesso sesso e all’equiparazione tra matrimonio e altri tipi di unioni affettive”, conclude Gandolfini.

Roma, 16 febbraio 2016

Comitato Difendiamo i Nostri Figli

Share this post

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn